Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

FdI su sentenza cave: «No a impostazioni ideologiche, lo scontro non giova a nessuno»

MASSA-CARRARA – La recente sentenza del Consiglio di Stato che ha condannato gli ambientalisti, obbligandoli tra l’altro a pagare le spese processuali, in un processo riguardante le cave ha creato scalpore e le più variegate reazioni. Su questo tema è intervenuto anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, con una nota ufficiale scritta a quattro mani con il coordinatore comunale FdI di Carrara, Lorenzo Baruzzo.

«Prendiamo atto della sentenza del Consiglio di Stato che ha puntualizzato che le aree contigue di cava non sono “area protetta” e che non vi è una lesione dei valori di tutela del paesaggio, dell’ambiente e della salute. – si legge nella nota – Ribadiamo la nostra contrarietà a impostazioni ideologiche, lo scontro tra ambientalisti e imprenditori delle cave non giova a nessuno. La soluzione passa attraverso una realistica mediazione che salvaguardi le attività imprenditoriali, allo scopo di difendere e incrementare l’occupazione, e la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio ambientale».

«Stop a ideologie ed estremismi in nome delle Apuane. Lavoro e ambiente sono due facce dello stesso territorio, possono e devono convivere grazie al rispetto delle regole. L’industria delle cave affonda le proprie radici nella storia e rappresenta in tutto il mondo l’unicità del Made in Italy. – concludono – Allo stesso tempo, le Alpi Apuane sono una ricchezza locale, regionale e nazionale. Marmo e Alpi apuane sono due patrimoni da tutelare».