Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Una nuova lista civica trasversale in vista delle elezioni. Il centrodestra? Ha corso troppo»

Il consigliere Lorenzo Lapucci, tramontato il matrimonio con Forza Italia, valuta le prospettive per i prossimi mesi: «In una città come Carrara il Pd deve essere il partito trainante»

CARRARA – Un nuovo gruppo consiliare che possa relazionarsi con il mondo civico e con le varie associazioni e movimenti del territorio in maniera trasversale. E in vista delle prossime amministrazioni, una nuova lista civica che raccolga il contributo di questi movimenti e valuti le prospettive di una coalizione moderata. Il consigliere di opposizione Lorenzo Lapucci ha ben chiara la strada da percorrere nei prossimi mesi. Una cosa è certa: il matrimonio con Forza Italia è definitivamente tramontato, e la supercoalizione di centrodestra con Simone Caffaz candidato a sindaco non è da tenere in considerazione. “Ho scelto di non aderire – spiega il consigliere – perché già in tempi non sospetti avevo preferito fare il mio percorso allontanandomi da Forza Italia, pertanto penso sia coerente, da parte mia, continuare su quella linea e provare a fare qualcosa di autonomo. Nello specifico, mi riferisco a una lista civica che possa aggregare movimenti e associazioni del territorio che non si rivedono né nei partiti tradizionali, né in quelli che in consiglio comunale si definiscono “civici”, che comunque hanno alle spalle esperienze di partito pluridecennali. Una lista, quindi, di tipo trasversale. Del resto mi sono sempre impegnato, nel corso di questa consigliatura, a portare in consiglio comunale tematiche non sempre prettamente di centrodestra”.

La candidatura di Simone Caffaz, per Lapucci, è un passo affrettato. “La vedo come una corsa in avanti abbastanza prematura. In questo modo, un candidato a sindaco rischi di bruciarlo. Fratelli d’Italia, infatti, per il momento non ne ha voluto sapere, e non mi stupisce. Mi sorprende invece la scelta della Lega, che ha proposto un candidato a sindaco di un altro partito che peraltro, ad oggi, non è più il punto di riferimento del centrodestra”. E mentre dalla ‘supercoalizione’ puntano alla vittoria al primo turno (lo ha dichiarato lo stesso Caffaz, proprio ai microfoni della Voce Apuana, qui), il consigliere ex Forza Italia ha qualche perplessità. “Credo sia impossibile. I numeri hanno la testa dura e tirare fuori un 51% al primo turno è complicato per chiunque. Un ballottaggio ci sarà inevitabilmente”.

In vista delle prossime elezioni, per Lapucci, è ancora tutto da decidersi. “Bisogna vedere come si mettono gli schieramenti in campo. Quello che è certo è che, per ovvie ragioni, non sarà un candidato del centrodestra. Sono curioso di sapere cosa farà il Pd, perché ritengo che nel contesto di una città come Carrara, che è sempre stata di sinistra, debba essere il partito trainante. E sarà fondamentale anche per chi voglia fare un percorso moderato”.