Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Dei, Rivieri, Cipollini: «Più che Forza Italia questa sembra “Forza Mallegni”»

Più informazioni su

MASSA – «Caro Piedimonte, dall’intervento che hai fatto in questi giorni, comprendiamo che hai necessità di una persona che ti aiuti, di una persona di sostegno, per capire quello che leggi; ribadiamo e cerchiamo sia comprensibile anche per te, che noi non ci riconosciamo e non vogliamo far parte di questa Fi Toscana che è stata completamente svilita nei contenuti e nei valori di libertà, onestà, giustizia, garantismo (garantismo che non vuol significare omertà e soprattutto non significa ostacolare il lavoro della magistratura come invece ci sembra tu voglia intendere)». È una replica dura quella della consigliera comunale Roberta Dei e di Mauro Rivieri e Mario Cipollini.

«Noi veniamo dalla scuola e dagli insegnamenti di Altero Matteoli ideatore, creatore sostenitore del Popolo della Libertà, del libero confronto, della solidarietà e soprattutto del rispetto della dignità umana, con Altero nessuno si sarebbe permesso di parlare o pensare di epurare e cacciare persone dal partito. Con Matteoli la toscana di FI ha vissuto momenti di forti valori e di grandi consensi popolari. Mallegni non limitarti a deporre fiori cerca di imparare qualcosa  da chi ha fatto la storia del centrodestra in Toscana e in Italia. Oggi Forza Italia   è un partito  lontano della gente ed è invece vicino agli  interessi di bottega vicina agli interessi di pochi , o peggio ancora pronta ad esaudire e soddisfare le richieste dei propri dirigenti territoriali toscani. Insieme al tuo  coordinatore regionale state cancellando e demolendo i forti contenuti della coalizione  del Centrodestra e, grazie a questa sciagurata politica,  FI  a Massa e in Toscana sta perdendo consensi.. Caro Piedimonte stai ricoprendo immeritatamente il ruolo di coordinatore comunale, sei inaffidabile, prima partecipi alle manifestazioni insieme  ai “Kark per il comunismo” per poi osannare  i contenuti liberisti  di FI e di Berlusconi , nello stesso tempo pronto ad attaccare inspiegabilmente l’amministrazione di centrodestra del comune  Massa e il sindaco  Persiani. Forse  per far piacere a Mallegni che mira a disfarsi e demolire le coalizione di centrodestra che governano in Toscana per poi realizzare il suo grande sogno che è quello  di unirsi alle sinistre renziane?  o magari qualche tua richiesta non concessa?  Nel frattempo ,preso da questi problemi essenziali, non ti sei neppure accorto che a Massa stanno avvenendo  continue defezioni da parte di  militanti  di FI. Sei un coordinatore comunale di cui non si conoscono quali siano i reali scopi politici  ; ci ricordiamo benissimo  quando , alle ultime elezioni politiche, hai boicottato  la candidatura  dell’on. Bergamini di Forza Italia facendo campagna elettorale e invitando gli elettori di Marina Di Massa  a votare  il candidato  della sinistra, il candidato del  PD ,tanto che per questo tuo disonesto comportamento e doppiogiochismo,   sei stato rimproverato e ripreso severamente dall’allora coordinatore provinciale di FI. Questa è la tua lealtà a Forza Italia e a Berlusconi?  Per quanto riguarda   il termine dignità da te adoperato nel tuo intervento preferiamo tacere e sorvolare evitando di raccontare atti e comportamenti immorali che accadono  sul nostro territorio da parte di militanti e dirigenti di FI e di cui qualcuno  dovrebbe vergognarsi. Caro Piedimonte e cari amici di “Forza Mallegni” da parte nostra nessun rimpianto di non far parte dei vostri interessi anzi ben contenti dell’incontrario e prendiamo le distanze dal vostro operato . Noi continueremo a fare politica liberamente senza censure   in piena libertà e altrettanto  convinti che  una FI toscana senza valori e senza contenuti come è questa non è per noi. Quindi per essere ancora più chiari al momento noi non abbiamo fatto e non faremo richiesta di tesseramento per i motivi sopra esposti ,non è la nostra FI, qualora la facessimo  si vedrà se Mallegnil, non avendone il diritto e l’autorità morale, riuscirà ad impedire la nostra iscrizione a FI. Penso di essere stato chiaro per cui per favore non continuate a parlare di dentro e fuori».

Più informazioni su