Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Sanac, il lavoro c’è ma non arrivano i soldi dallo Stato. E l’azienda rischia di finire nel baratro»

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Vittorio Fantozzi: «La politica deve dare risposte a operai e famiglie, nelle casse di Sanac solo 10 dei 40 milioni di crediti vantati»

Più informazioni su

MASSA -Dopo le proteste per i lavoratori della Gkn licenziati via mail, anche gli operai della Sanac, ormai da tanto tempo in lotta, hanno alzato di nuovo la voce. Sull’argomento è intervenuto anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi.

«Il lavoro c’è ma manca la liquidità che lo Stato deve erogare. – ha dichiarato Fantozzi – La Sanac, legata all’ex Ilva, rischia di finire nel baratro: le commesse ci sono ma Acciaierie d’Italia ha pagato solo 10 dei 40 milioni di crediti dovuti e adesso 4 stabilimenti, 335 lavoratori di cui 100 solo a Massa, vedono il loro futuro appeso ad un filo in attesa che la politica faccia la politica e dia risposte a operai e famiglie. Porterò la crisi in Commissione Sviluppo economico perché la Regione deve sollecitare lo Stato ad erogare i contributi dovuti. Il prefetto si è impegnato a sollecitare i ministeri competenti ma anche la Regione deve fare la sua parte. Sono tante le crisi aziendali in Toscana, dobbiamo scongiurare licenziamenti a catena che farebbero collassare il tessuto economico regionale».

Più informazioni su