Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Per la scuola di Castagnetola la soluzione c’è: deroga e assegnazione maestra di ruolo»

Il consigliere del Pd di Massa, Stefano Alberti, interviene sul caso: «Serve un’azione amministrativa forte»

MASSA – «Sono passati ormai dei mesi ma per la scuola di Castagnetola, e la formazione della  prima classe, permangono ancora ambiguità e sottovalutazioni». È il consigliere comunale del Pd, Stefano Alberti, a intervenire sul caso della scuola primaria di Massa. «Il tempo scorre e ancora non è stato messo un punto fermo, la formazione della classe prima in deroga al limite minimo dei 15 alunni».

«C’erano e ci sono però forti motivazioni a supporto della deroga: un numero di iscrizioni, tredici, non lontano dal limite stabilito dalle norme nazionali, con una bambina disabile affetta da una patologia neurodegenerativa. Senza contare l’importanza che la scuola riveste per tutta la comunità della frazione di Castagnetola. La pandemia ha sconvolto non solo l’economia, la socialità, le relazioni ma sopratutto quell’importante struttura educativa e di integrazione che ricopre la scuola. Nonostante questo si rimane indifferenti e si persegue la burocratica e fredda questione di numeri che non tornano».

«Non basta come hanno fatto il sindaco e l’assessore invocare che il loro impegno c’è stato tutto affinché la prima di Castagnetola partisse. Cartina tornasole del disimpegno di questa amministrazione è stata la commissione Istruzione del Comune presieduta dalla consigliera Tognini. A una prima riunione veniva garantita, dal sindaco e dall’assessora, che la soluzione era stata trovata con il congegno della dislocazione, un meccanismo che non risolve del tutto il problema ma che permette di mantenere la prima “fisicamente” a Castagnetola ma con l’iscrizione in un altro plesso, e l’assegnazione di una maestra».

«Poi nonostante che questa proposta si fosse arenata con la richiesta dei rappresentanti delle opposizioni di riconvocare la commissione per capire l’evolversi della situazione, si è pensato bene di chiudere ogni comunicazione, annullando continuamente le convocazioni della commissione. Chiedo una azione amministrativa forte in difesa della scuola di Castagnetola chiedendo l’attivazione in deroga della prima classe con l’assegnazione della maestra di ruolo. Questo è quello che dobbiamo fare oggi e per il futuro adeguare i criteri di programmazione della scuola dell’infanzia per cercare prevenire  la cancellazione delle scuole di prossimità».