Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«Luna Park, il Comune di Massa intende dare risposte definitive?»

Più informazioni su

MASSA – “Il problema spinoso dell’autorizzazione del “luna park” nell’area dove un tempo c’era il tranquillo Parco dei Conigli deve essere risolto al più presto nell’interesse sia dei residenti che senza nessun coinvolgimento si sono ritrovati sotto le finestre un’attività rumorosa, sia nel rispetto  dei proprietari che certamente non si sono accollati i costi del trasporto e montaggio di quei mastodontici impianti per diletto, ma per poter lavorare”. Esordiscono così i consiglieri del M5S di Massa. “Analizzando la situazione però con il RU alla mano – proseguono – si scopre che quell’area è indicata come Verde privato (Vp) cioè “aree alberate piantumate a pino marittimo o ad essenze varie… presenti all’interno dei tessuti insediati compresi nel perimetro del territorio urbanizzato…” e che l’impegno dell’amministrazione sarebbe il mantenimento e la riqualificazione di tali aree. Sono elencati anche gli interventi ammessi nelle “aree private interne ai tessuti caratterizzate da una presenza di alberature di alto fusto idonee, per qualità e quantità delle essenze (pino marittimo, leccio, platano) a configurare una realtà paesaggisticamente e ambientalmente significativa rispetto al contesto”, ma tutti sono volti a perseguirne “il recupero e la salvaguardia… in ragione della loro importanza dal punto di vista paesaggistico ed ecologico/ambientale”. Considerando anche che il Piano di Zonizzazione Acustica del Comune di Massa riconosce la zona in classe IV che prevede rumori che raggiungano in fase diurna i 65 dB e durante la notte (22:00-06:00) i 55 dB, sembrerebbe rendere l’area non compatibile a tale uso”.

“Vero che il Comune può riconoscere autorizzazione in deroga temporanea per spettacoli e manifestazioni itineranti, all’aperto – precisano dal M5s – al di fuori delle aree specifiche previste dal Piano di Classificazione acustica, nei limiti però riconosciuti dall’apposito Regolamento: per 20gg con orari dalle 10 alle 24 e limiti acustici: 70 dB dalle ore 10 alle ore 22 e  60 dB dalle 22 alle 24. Possiamo appurare che sono già almeno un paio di anni che l’amministrazione Persiani non sta adempiendo alle norme del RU, che lei stessa ha approvato, dal momento che non ha vigilato sufficientemente sulla tutela di questa area verde, quando il precedente proprietario è riuscito ad abbattere decine di quelle essenze da salvaguardare e neppure ne ha ottenuto il ripristino obbligatorio, considerando oltretutto che in base al RU queste aree sono computate come standard di verde necessario per la nostra città.  Adesso ci troviamo con un nuovo soggetto proprietario che non viene sottoposto a questo adempimento, ma che colloca in quello spazio giochi tipici del luna park. Servono un’autorizzazione in deroga oppure una variante urbanistica? Quali sono le intenzioni dell’amministrazione?”.
“Mi domando per quale ragione il Comune di Massa ci metta così tanto tempo a fornire risposte definitive – chiude la consigliera del M5s Luana Mencarelli – in seguito alle varie sollecitazioni e lasci in stand-by sia i cittadini che i lavoratori”.

Più informazioni su