Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Tensione nel centrodestra, Forza Italia punge: «Fratelli d’Italia critica ma non collabora»

«Evidentemente non intendono ancora fare squadra ma piuttosto stare alla finestra ed uscire con dei “distinguo” pensando di ottenerne un vantaggio elettorale»

CARRARA – «Forza Italia si è da tempo messa a disposizione per formare la coalizione di centro destra, mettendoci oltre alla diplomazia anche la sua esperienza sia nell’amministrazione della città che nelle campagne elettorali». Scrive così il coordinatore comunale di Forza Italia Carrara, Riccardo Bruschi, criticando la mancanza di collaborazione di Fratelli d’Italia.

«Da più di un anno con la Lega abbiamo creato una “cabina di regia”, – scrive Bruschi – ma ad oggi gli amici di Fratelli d’Italia, puntualmente invitati a tutti gli incontri, non hanno voluto prenderne parte, se non per brevi attimi ostruzionistici. Evidentemente non intendono ancora fare squadra ma piuttosto stare alla finestra ed uscire con dei “distinguo” pensando di ottenerne un vantaggio elettorale».

«Mi auguro che questa logica egoistica possa divenire uno spirito collaborativo, ma nel mentre le altre forze politiche per senso di responsabilità e del dovere hanno scelto di organizzarsi per preparare una coalizione di governo cittadino: dobbiamo vincere e lavorare duramente, non possiamo permetterci di perdere ancora tempo. – continua Bruschi – Per questo Fi vuole mantenere un cronoprogramma dei molti passaggi necessari, in primis quello del candidato sindaco. Noi scegliamo la “fuga in avanti” perché vogliamo correre e stare davanti agli altri. L’alleanza che abbiamo costituito è solida e sta lavorando bene, con 3 partiti e 4 liste civiche, aperti anche ad alleanze col tavolo di centro sinistra moderato».

«Troviamo quindi strana l’accusa di non portare un valore aggiunto che vada oltre al centro destra, visto che stiamo trovando adesione anche da molte persone che prima stavano a sinistra. Respingiamo veti immotivati e non accompagnati da proposte alternative, non gradiamo le ingerenze esterne dagli amici d’oltrefoce o di rinviare a pochi mesi prima del voto un “confronto nelle sedi opportune”, leggi Firenze. – conclude Bruschi – Dobbiamo restituire Carrara ai carrarini e ridarle un amministrazione degna del suo passato prestigioso: un Amministrazione guidata un Sindaco capace possono imprimere una svolta, lo abbiamo visto a Pietrasanta e La Spezia, e noi non vogliamo essere da meno».