Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Fratelli d’Italia a Fossone per ascoltare i cittadini: i risultati foto

CARRARA – Continua il “ percorso di ascolto verso le  amministrative 2022 – in mezzo la gente per la gente “ del coordinamento carrarese di Fratelli d’Italia; infatti, nella mattinata di sabato 3 luglio, una delegazione di Fdi composta dal coordinatore comunale Lorenzo Baruzzo e dai componenti del direttivo Valentina Carlini, Matteo Costa, Leonardo Tessa, Alessandro Bruschi e Marco Bonni si è recata a Fossone per ascoltare i cittadini, raccogliere le loro segnalazioni e portare le loro istanze all’attenzione dell’amministrazione comunale.

«Come evidenziato già in passato dai cittadini e anche da Fdi – spiegano i rappresentanti – con segnalazioni da parte del coordinatore Lorenzo Baruzzo (fossonese DOC), uno dei problemi principali della frazione è quello legato alla pericolosità delle strade, che in alcune zone (vedasi via Fossone Basso in prossimità del confine con il Comune Luni) rappresentano, causa dissesto, un vero attentato all’incolumità delle percorre, incolumità messa a repentaglio anche dall’alta velocità con la quale automobilisti indisciplinati le percorrono (non solo in via Fossone Basso, ma anche, ad esempio, in via Monteverde); urgono quindi, a tutela della sicurezza dei cittadini il ripristino del manto stradale e più controlli con una presenza costante della Polizia Municipale. Inoltre la fontana di via Fossone Basso, angolo via Pometo, che era punto di refrigerio per molti, è stata “tombata” da tempo, l’altra, invece, posizionata all’inizio di via Fossone Alto è “regolarmente” funzionante, ma l’amministrazione comunale  tramite la partecipata Nausicaa ha pensato di darle “lustro” posizionandovi dinanzi un bidone dell’immondizia.  Altro problema riguarda l’illuminazione, completamente inesistente in via Marchini e ove esistente molto scarsa (esempio via Pelucara), e si sa, le strade buie, oltre essere un pericolo per chi le percorre sono uno “stimolo” per le attività criminali. Detto questo chiediamo alla disattenta amministrazione comunale grillina, di prendere atto delle presenti segnalazioni e di “battere un colpo”, nella speranza che almeno nell’ultimo anno di mandato, si preoccupi delle problematiche che attanagliano la città. Con i soldi buttati al vento negli ultimi quattro anni, se usati con “intelligenza” avrebbero reso la città un pochino più vivibile.»