Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Pronti a salire sui tigli di piazza Garibaldi a rischio abbattimento»

Il presidente dell'associazione Massa 5 Stelle, Mario Pegollo, in difesa della vegetazione nel centro città: «Voglio ricordare a sindaco e giunta massesi il ruolo imprescindibile dei grandi alberi nella purificazione della nostra aria inquinata dai fumi e dai gas di scarico»

MASSA – «Io e i membri della mia associazione siamo pronti a salire sui tigli di piazza Garibaldi se dovessero rischiare di essere tagliati, cosi come hanno fatto le cittadine e i cittadini di Pietrasanta per difendere i loro alberi in piena salute, potenziali vittime di queste amministrazioni insensibili ai temi ambientali e all’ecosistema», a dichiararlo è Mario Pegollo, presidente di Massa 5 Stelle, che si aggiunge al coro delle polemiche nato dopo l’annuncio dei lavori di rifacimento di piazza Garibaldi, nel centro di Massa.

Ancora non è chiaro il destino delle piante che popolano la piazza massese, ma Pegollo aggiunge: «Voglio ricordare a sindaco e giunta massesi il ruolo imprescindibile dei grandi alberi nella purificazione della nostra aria inquinata dai fumi e dai gas di scarico, ma non solo, ci aiuteranno nei prossimi anni ad affrontare i problemi relativi al surriscaldamento globale e all’emergenza climatica».

«Le piante di ampie dimensioni sono assolutamente da salvaguardare e da proteggere proprio per le caratteristiche di cui sopra, – conclude Pegollo – una capacità di filtraggio corrispondente a decine di alberi piccoli, la capacità di ombreggiare ampie superfici ed essere resistenti agli eventi metereologici. Un’amministrazione illuminata non si sognerebbe mai di effettuare dei simili abbattimenti. Se il sindaco vuole migliorare la visibilità della chiesa della Misericordia inizi a togliere i cartelloni pubblicitari che si interpongono tra la piazza e la chiesa, a noi basteranno».