LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Il sindaco ha perso ogni controllo». Bordata da Valesi (Si) a Persiani sui lavori pubblici

MASSA – «Cari concittadini, l’avete voluta la bicicletta? Ora pedalate. Il problema è tocca che pedalare anche a chi quella bicicletta non l’ha voluta. Speriamo che via siate accorti di avere mandato in comune un sindaco che ha perso ogni controllo. I lavori che autorizza, in particolare quelli destinati all’urbanistica, stanno sconvolgendo la città.Le priorità, come il selciato delle vie, delle piazze e della variante aurelia, passano in secondo ordine. I massesi non sono consultati, le spese sono fuori controllo, i milioni si sommano a milioni e le somme, per ora sono da capogiro». Cesare Valesi, di Sinistra Italiana, attacca così l’amministrazione Persiani sul tema dei lavori pubblici.

«Nel film del 1963 di Francesco Rosi “Le mani sulla città” viene descritto l’intreccio tra affari e politica nella città di
Napoli. Lo scopo era quello elettoralistico, cambiare il volto della città in prospettiva delle future elezioni. A Massa, escludendo gli affari misti a politica, pensiamo che lo scopo di tutti questi lavori sia quello elettorale. È necessario però che i cittadini siano messi al corrente dell’importo delle spese e di come gli appalti vengono assegnati. La mancanza di chiarezza potrebbe nuocere ai bilanci comunali. Nel film di Rosi le cose non finirono bene. – conclude Valesi – Per quanto riguarda la rotatoria di piazza Liberazione, il sindaco non ha nessun merito. Infatti il progetto fu inserito dall’allora assesore al grafico Loreno Vivoli, nel Put, piano urbanistico del grafico, e lo studio fu dell’ing. Pratelli, dell’università di Pisa. Il sindaco ha dichiarato “Massa è la mia passione”, figuriamoci per i massesi che ci sono nati».