Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Italia Viva Massa: «Struttura di via delle Tortore in condizioni pessime. Manutenzione mai eseguita» foto

Più informazioni su

MASSA – Il gruppo di Italia Viva Massa ha depositato ieri per mezzo della Consigliera Comunale Dina Dell’Ertole che lo rappresenta una interpellanza urgente per avere chiarimenti dal Sindaco e dal settore lavori pubblici del Comune di Massa sullo stato di manutenzione della struttura di via delle Tortore, dedicata all’emergenza abitativa. Lo annuncia Eleonora Lama, del coordinamento comunale di Italia Viva Massa. “Dalle foto che ci sono state mostrate da alcuni ospiti della struttura di via delle Tortore – spiega – sembrerebbe, infatti, che l’immobile internamente versi in pessime condizioni di manutenzione e ciò nonostante il Comune di Massa abbia appaltato nell’anno 2019 alcuni lavori di manutenzione a due diverse ditte per un totale di 40.000 euro. Risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana. Dalle immagini risulterebbe chiaramente che almeno nello stabile di via Delle Tortore tali lavori di manutenzione non siano mai stati eseguiti o, comunque, che siano stati realizzati solo in parte e senza il rispetto delle minime regole dell’arte. Le Determine n. 3212 e 3213, entrambe del 23.12.2019, a firma del Dirigente Della Pina, infatti, parlavano chiaro e prevedevano la realizzazione nelle strutture interessate dei seguenti lavori: rifacimento del manto di copertura, pavimentazioni, tinteggiatura locali, sistemazione tapparelle e impianti sanitari”.

“Ci chiediamo, quindi – continuano dal coordinamento – come sia possibile che il Comune abbia affidato direttamente e cioè senza lo svolgimento di una gara pubblica, dei lavori di manutenzione straordinaria di strutture pubbliche così importanti, che ospitano dei cittadini in difficoltà e abbia saldato i lavori, spendendo 40.000 € di soldi pubblici, senza verificare che le opere commissionate fossero state eseguite a regola d’arte. Chiediamo di sapere se sia stato nominato un direttore dei lavori che si occupasse di seguirne l’esecuzione e se ci sia agli atti un verbale di consegna dei lavori contenente la verifica in contraddittorio, alla presenza dei tecnici del Comune, della corretta esecuzione dei lavori, come dovrebbe avvenire in tutti gli appalti. Se nulla di tutto ciò fosse avvenuto, il fatto sarebbe gravissimo e costituirebbe un precedente preoccupante di mala gestione dei soldi pubblici, oltretutto a danno delle fasce sociali più deboli”.

“Ci auguriamo – chiude Lama – che il Comune risponda alla nostra interpellanza e faccia chiarezza al più presto”.

Più informazioni su