Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

FrecciaRossa a Massa, Lega: «Dal Pd solo promesse, la mozione di Alberti ne dà conferma»

MASSA – Dopo la mozione presentata al consiglio comunale di Massa, firmata dal consigliere dem Stefano Alberti, sul potenziamento delle fermate alla stazione di Massa e, in particolare, sulla richiesta di una fermata del FrecciaRossa 1000, interviene la Lega che ritiene “tardive” le considerazioni di Alberti: «Già lo scorso 12 giugno 2020 infatti il consigliere Frugoli in un suo comunicato aveva espresso le medesime considerazioni. – si legge in una nota del carroccio – Accadde poi che il consigliere regionale Giacomo Bugliani, in piena campagna elettorale, dichiarò di aver già parlato con il Governatore della Toscana e che il problema sarebbe stato presto risolto. La Lega è felice che il Partito Democratico condivida quanto da lei già pubblicamente espresso ma, date le dichiarazioni del consigliere Alberti, solleva un dubbio sul fatto che Bugliani abbia davvero fatto in modo, in questi mesi, che il Frecciarossa potesse avere la sua fermata anche a Massa, o se invece abbia solo illuso i suoi concittadini con promesse da campagna elettorale».

«D’altronde lo sappiamo, la nostra Provincia è da sempre il fanalino di coda per la Toscana: per Giani e per il Pd è più importante investire su altri territori. – prosegue la Lega – Alberti ha fatto bene a “stirare le orecchie” al collega di partito Bugliani: servono fatti, non basta qualche proclama di campagna elettorale o restare rintanato nel proprio ufficio e presentarsi in città solo in occasione di qualche taglio di nastro, per ottenere il posto di assessore in Regione, ruolo a cui il nostro consigliere regionale ha sempre dichiaratamente ambito».

«La Lega dunque ringrazia il consigliere del Pd Alberti per aver risollevato l’attenzione su un tema a lei caro ed è nuovamente pronta a sostenere la richiesta a tutti i livelli, – conclude – sperando che altrettanto faccia il Partito Democratico: questo perchè, riprendendo le parole di Frugoli nel comunicato del 12 Giugno 2020 “è vergognoso che la nostra Provincia non sia stata tenuta in considerazione per la fermata del Frecciarossa e che si sia mancato di rispetto ai cittadini e agli operatori turistici e commerciali del territorio”».