Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Nuova piazza stazione, Lega: «Confusione progettuale? Semmai il caos appartiene agli anni passati»

MASSA – Se da una parte non cessano le critiche (qui), dall’altra c’è chi accoglie con positività i lavori della nuova piazza della stazione a Massa. Ad intervenire sul progetto è la Lega di Massa: “I lavori renderanno la piazza più vivibile per residenti, turisti e pendolari – si legge nella loro nota -, verrà sottratta al degrado decennale che la avvolge attraverso la riorganizzazione degli spazi e del verde pubblico, ben compresi dall’amministrazione Persiani, con la finalità di utilizzarla per eventi organizzati sia dal comune che dalle associazioni che vorranno usufruirne. Saranno previste migliorie idrauliche rispetto alla gestione delle acque reflue, una criticità, proprio nella parte di ingresso della stazione ferroviaria, che esiste da anni quando piove”.

“La Lega – continuano dal carroccio – approva l’idea di creare un percorso specifico dedicato ad autobus e taxi, alternativo a quello delle auto private, razionalizzando gli spazi a disposizione e ottimizzando il traffico veicolare.
La nuova piazza, più funzionale, sarà più accogliente anche dal punto di vista turistico perchè trasmetterà l’idea di una città viva e curata: la riqualifica aiuterà il già intensificato lavoro delle forze dell’ordine ed in special modo della polizia ferroviaria, per migliorare la sicurezza e la vivibilità della zona per tutti. Il gruppo Lega nei giorni scorsi ha ascoltato la cittadinanza ed ha proposto alcuni piccoli interventi correttivi suggeriti, con spirito costruttivo, dai cittadini che vivono quotidianamente la zona. Si tratta di modifiche che potrebbero migliorare ulteriormente l’idea iniziale, quali la riorganizzazione degli spazi dedicati ai tassisti, un diverso orientamento dei parcheggi per gli autobus e l’inserimento di alcune essenze floreali nel piccolo anfiteatro: correttivi di buon senso che donerebbero a questo progetto ancor più efficacia”.

Poi il gruppo Lega si rivolge alla minoranza, che parla di “confusione progettuale”. “A loro rispondiamo che semmai il caos è stato fatto proprio negli anni passati, pieni di annunci ma non di fatti. L’attuale minoranza nelle sue critiche confonde il progetto della piazza con il piano integrato della stazione, riferendosi ad interventi, come il camminamento sopraelevato ai binari, che non hanno mai riguardato l’area di intervento del progetto della piazza. Infine presumono l’assenza di verde che, al contrario, sarà ben presente su più di metà della superficie e adducono mancata coerenza con gli strumenti urbanistici quando invece il progetto ha proprio l’intenzione di migliorare la viabilità della zona. Concludiamo dunque offrendo il proprio supporto a questo ennesimo progetto in corso di realizzazione, confermando la capacità dell’amministrazione Persiani di fare, in due anni e mezzo, ben più di quanto fatto nei decenni scorsi”.