Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Martisca (Fi): «Bagni pubblici fondamentali, l’amministrazione intervenga»

CARRARA – “I bagni pubblici non sono mai stati un punto di forza della nostra città, sia quelli situati in Piazza d’Armi che quelli a Marina di Carrara (zona porto). Essendo comunque in un periodo dove i servizi igienici dei locali privati non possono essere utilizzati (pochissimi locali lo consentono), la faccenda comincia a diventare una cosa più che seria”. Ad intervenire sulla questione è l’esponente di Forza Italia Lucian Martisca. “Una problematica che rischia di essere ancora più pesante per chi è diversamente abile, o per chi ha un bambino oppure ha un età avanzata, tutte categorie penalizzate ulteriormente perché necessitano di spazi attrezzati e puliti”.

“L’amministrazione è da più di un anno che sta restaurando i bagni pubblici in Piazza D’Armi – sottolinea Martisca – e momentaneamente sono chiusi pure quelli sulla spiaggia libera a Marina di Carrara, una situazione critica che necessita un intervengo rapido e concreto, perché non è accettabile che una mamma non possa cambiare un pannolino in uno spazio pulito e sanificato, o che una persona anziana non possa fare i propri bisogni quando è in giro per la città”.
“Pertanto – conclude l’esponente di Forza Italia – chiediamo all’assessore Andrea Raggi di intervenire il prima possibile per aiutare i cittadini, visto che non stiamo chiedendo una cosa impossibile, ma molto semplicemente dei bagni pubblici funzionanti e puliti . L’assessore Andrea Raggi, il 24 dicembre 2020, dichiarò in un suo comunicato che i bagni pubblici sarebbero stati pronti per la stagione turistica, come se questo servizio fosse destinato solamente ai turisti, senza pensare alle necessità dei cittadini e di chi paga le tasse per contribuire allo sviluppo di questa città, ma dove l’amministrazione pensa solo “all’arte dell’apparire”. Da segnalare invece come a Massa è stato approvato un progetto che prevede la realizzazione di bagni pubblici in piazza Pellerano utilizzabili da tutta la popolazione, accessibili anche ai diversamente abili e autopulenti, segno che l’amministrazione massese è per l’ennesima volta un passo avanti”.