Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Vaccini, da Rivieri e Cipollini (Fi) bordate contro Giani e Persiani

Più informazioni su

MASSA – «Non ci aspettiamo che Giani sia o diventi Gesù Cristo e faccia i miracoli; vorremmo invece che Giani lavorasse e facesse il Presidente della Toscana che oggi è il fanalino di coda fra le regioni italiane per le vaccinazioni degli over 80. Ci dica Presidente qual è il problema, mancano i vaccini? Quali iniziative e cosa pensa di fare per rimediare a questa situazione come hanno fatto altri suoi colleghi senza scomodare Gesù Cristo?». Le domande arrivano da Mauro Rivieri e Mario Cipollini di Forza Italia.

«Giani in Toscana ha privilegiato una campagna di vaccinazioni per categorie favorendo avvocati magistrati professionisti come ha denunciato anche il presidente Draghi. Giani non si è minimamente preoccupato di vaccinare i fragili, i disabili, le persone con gravi patologie e gli over 80 che sono coloro che hanno pagato e stanno pagando con la vita queste sue irresponsabili scelte. Inoltre non entriamo in merito al portale delle prenotazioni della Regione Toscana che oltre a non essere di facile utilizzo per gli anziani, è sempre intasato, ed anche questa è una grave discriminazione; e siccome stiamo parlando di salute e soprattutto di vita e di morte non ci saremmo aspettati questo livello di malagestione da parte di Giani e del suo enturage. Vergognatevi. Avremmo ascoltato in merito volentieri anche “due parole” dal consigliere Bugliani. Giusta pertanto la richiesta di dimissioni da parte di Forza Italia di Giani ma chiediamo anche meno moralismo e più trasparenza ed autocritica dallo scrivente di Fi dal momento che proprio nel comune di Massa dove Fi sta governando, il sindaco Persiani si è vaccinato senza preoccuparsi, come Giani, delle categorie dei fragili e degli over 80 che sul nostro territorio hanno pagato un alto prezzo; giustificandosi come da lui dichiarato “tengo famiglia”. Persiani vergognati e chiedi scusa ai massesi e soprattutto a chi aveva il diritto di vaccinarsi prima di te (vorremmo sapere se fra gli amministratori del comune di Massa ci sono altri “Furbetti del Vaccino” come usa chiamarli Gasparri che hanno scavalcato anziani invalidi e disabili per farsi vaccinare. Vergogna) Quindi anche il sindaco Persiani se avesse un minimo di dignità dovrebbe dare le dimissioni unitamente a Giani. Che strano però pensare che Giani di sinistra e Persiani che si dichiara leghista siano uniti dalla stessa idea e cioè che un avvocato sia più a rischio di una cassiera di un supermercato, o di una igienista dentale e pertanto abbia diritto a vaccinarsi prima. Giani e Persiani legati nella totale incapacità di proteggere la popolazione, ma ideatori insieme della Casta dei privilegiati».

Più informazioni su