Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Accordo anti-furbetti Comune-Guardia di Finanza: «Lega continua con due pesi e due misure»

MASSA – «La Lega plaude al protocollo tra amministrazione di Massa e la Guardia di Finanza per colpire “i furbetti” dei bonus covid. Quando noi proponemmo all’amministrazione un protocollo con l’ispettorato del lavoro per colpire “i furbetti” dello sfruttamento dei lavoratori e lavoratrici, fu proprio la Lega ad opporsi, ponendosi dalla parte dei “furbetti”, bocciando in consiglio comunale la mozione». Ad affermarlo è il partito della Rifondazione Comunista di Massa, che commenta l’accordo tra il Comune di Massa e la Guardia di Finanza e il successivo consenso mostrato dalla maggioranza.

«Due pesi e due misure che confermano l’anima e il cuore del partito di Salvini e Giorgetti: dalle proposte di condono per chi non ha pagato tasse e contributi a livello nazionale, alla volontà esplicita di non “toccare” chi sfrutta lavoratori e lavoratrici con assunzioni discutibili o omette versamento di contributi. Insomma dalla parte di chi sottrae soldi e diritti alla collettività per propri personali tornaconti. – continua la nota di Rifondazione – Dopo tutto da che parte sta la Lega lo abbiamo visto anche nella recente questione dell’inquinamento della sorgente del Frigido da parte di una cava di Vagli rilevato dai Carabinieri forestali: il silenzio completo, la totale e supina sottomissione ai padroni dell’economia estrattiva».

«Sono quindi inutili le “passeggiate ecologiche”, le “solidarietà ai lavoratori”, le “pulizie nei fiumi”, quando poi si omettono atti amministrativi concreti per salvaguardare ambiente e lavoro, – concluda la nota – anzi quando in maniera strumentale si alimenta il conflitto tra ambiente e lavoro per continuare a permettere la distruzione dell’ambiente e lo sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori».