Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Valorizzazione luoghi del commercio, M5s: «Regolamento pieno di criticità, già 160 firme per rivederlo»

MASSA – “Il regolamento della valorizzazione dei luoghi del commercio del centro storico e del centro città ha messo in luce, per l’ennesima volta, l’approssimazione e l’inadeguatezza dell’amministrazione Persiani”. Questo il commento a caldo del consigliere comunale del M5S, Paolo Menchini, alla fine della commissione consiliare di stamani dove si discuteva una mozione del Pd per sospenderlo e aggiornarlo. “Già lo scorso anno, avevamo contestato diversi passaggi di quel regolamento che, invece di rappresentare un’opportunità per il rilancio del commercio locale e diventare un supporto per i tanti addetti del settore (soprattutto nel tragico periodo della pandemia) si è trasformato, per diversi negozi del centro cittadino, un ulteriore aggravio sia dal punto di vista economico che di incombenze”.

“Prima della sua discussione in Consiglio – prosegue Menchini – avevamo chiesto un confronto preventivo nella commissione attività produttive con le associazioni di categoria e una rappresentanza del Centro Commerciale Naturale, ma l’amministrazione ci ha risposto che il confronto con i portatori di interesse era già stato fatto, che volevamo fare solo dell’ostruzionismo e che invece il regolamento andava approvato subito per poter utilizzare i contributi a fondo perduto previsti per i commercianti”.

“Il risultato qual è stato? – conclude il consigliere -. Le domande accettate per ottenere i contributi si possono contare letteralmente sulle dita di una mano e in città è montata una protesta tra gli addetti ai lavori che con 160 firme hanno chiesto di rivedere e correggere il regolamento, puntando il dito, tra l’altro, su molte delle criticità che noi M5S avevamo già individuato. Dall’opposizione, di più non possiamo fare”.