Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Un lungomare unico da Carrara a Versilia». La Lega lancia la proposta

CARRARA – Un lungomare rivoluzionato, nel quale Marina di Carrara e Marina di Massa costituiranno “il prolungamento della Versilia e non più le sorelle povere, con i conseguenti enormi benefici sia sul piano del commercio che soprattutto su quello turistico”. E’ la proposta di Nicola Pieruccini, commissario della Lega per la provincia di Massa-Carrara, in vista della campagna elettorale per le prossime amministrative.

“La principale responsabilità delle amministrazioni di centrosinistra – sostiene Pieruccini – che per decenni hanno
amministrato le nostre città è il non aver avuto una “visione” del nostro territorio che lo sviluppasse e gli facesse affrontare il presente e il futuro con progetti e strumenti in grado di valorizzarlo e farlo prosperare. Alla vigilia dell’inizio della campagna elettorale che, come evidenziano i sondaggi in nostro possesso, consegnerà al centrodestra l’onere di governare la città di Carrara dopo quella di Massa, vogliamo lanciare un’idea, coerente con la nostra “visione”, a cui un gruppo di tecnici da noi incaricati sta lavorando da mesi”.

Quindi il commissario della Lega entra nel dettaglio. “L’idea si ricollega al progetto di riqualificazione delle colonie, di cui il Comune di Massa ha parlato nelle scorse settimane, e si concretizzerà nel ripristino dell’antico lungomare tra Marina di Carrara e Marina di Massa in modo da sostituire, anzi, da aggiungersi, più a mare, al viale delle Pinete. Una nuova strada, ma anche nuovi marciapiedi, una nuova passeggiata, nuovi negozi, nuovi stabilimenti balneari e più arenile, considerato che i nostri tecnici stanno studiando anche un nuovo progetto per il ripascimento.
Si tratta di 900 metri di costa che verranno interamente trasformati e andranno ad aggiungersi agli interventi che potranno essere fatti nel Comune di Massa e che garantiranno anche un collegamento immediato tra le due marine.
Un’autentica rivoluzione per la nostra zona a mare, attraverso la quale Marina di Carrara e Marina di Massa costituiranno a pieno titolo il prolungamento della Versilia e non più le sorelle povere, con i conseguenti enormi benefici sia sul piano del commercio che soprattutto su quello turistico. Si creerà quindi un’omogeneità architettonica, urbanistica, turistica e commerciale con la Versilia, provocando sviluppo economico, ricchezza e tanti nuovi posti di lavoro. Tutto ciò potrà avvenire anche grazie alle ingenti risorse che arriveranno attraverso i contributi
straordinari dell’Ue per il rilancio dell’economia nel post-pandemia, in considerazione del fatto che queste opere pubbliche non avranno importanza soltanto locale ma innanzitutto metteranno insieme la città di Massa e Carrara (ricongiungendo idealmente le due marine), secondo non potranno che godere del sostegno di tutta la Regione considerato che implementeranno la ricettività alla costa settentrionale della Toscana che oggi rappresenta il fanalino di coda dell’economia turistica del territorio”.

“A partire dal 2022 Carrara e la sua Marina – conclude Pieruccini – grazie alla nuova amministrazione di centrodestra, dovranno prendere il posto che meritano in Italia e a livello internazionale anche sul piano turistico,
che oggi è clamorosamente il fanalino di coda delle nostre attività economiche, e questo piano urbanistico, di cui vi forniamo anche una prima immagine, dovrà costituire il primo fondamentale progetto”.