Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Forza Italia Massa invita a «una mobilitazione pacifica per riaprire in sicurezza»

Più informazioni su

MASSA – Il gruppo consiliare di Forza Italia di Massa aderisce alla campagna per richiedere l’apertura in sicurezza delle attività commerciali, ristoranti, bar, locali, commercio ambulante e tutte le attività del terziario del settore turistico. “Il consigliere regionale Marco Stella proprio in questi giorni ha manifestato a Firenze con le varie categorie e anche in loco dobbiamo mobilitare i gestori dei vari locali per evitare una catastrofe vera e propria  – commentano da Forza Italia -, e ciò significa salvare delle attività che rischiano seriamente di non riaprire più. Quindi, rimanendo solidali con le categorie in oggetto, manifestiamo la nostra preoccupazione, invitando tutti ad una mobilitazione pacifica ma determinata a condizionare il cambiamento”.

“Difficile comprendere i motivi che fermano l’eventuale apertura dei locali – continuano dal gruppo consiliare – naturalmente in sicurezza, anche in considerazione che i tempi per tornare alla normalità sono ancora lunghi e gli esercenti oggi si trovano in netta difficoltà,  che potrebbe diventare irreversibile con tutte le conseguenze del caso. Infatti, la situazione legata al Covid desta ancora preoccupazione e le vaccinazioni tendono a ritardare per svariati motivi, ma crediamo che a fronte di questa devastazione commerciale, si debba rispettare  il diritto al lavoro poiché non possiamo far morire di fame le famiglie e continuare a penalizzare i bambini, le persone anziane e i disabili. Pensate cosa potrebbe accadere se ad un commerciante magari fallito o che ha chiuso, venissero a mancare i soldi per fare la spesa; per una famiglia  sarebbe un dramma e soprattutto rappresenterebbe la perdita della dignità umana, cosa inaccettabile per un paese civile come il nostro”.

“Quindi – concludono da Forza Italia – è chiaro che il diritto alla salute e il diritto a lavorare siano sullo stesso piano, senza esclusioni radicali per l’uno o per l’altro, considerando che in termini sociali ed economici sono sicuramente complementari. Crediamo che tutti debbano avere l’opportunità di poter tornare a lavoro e nel caso del settore della ristorazione, dove possibile, debbano essere garantiti ristori sicuri, adeguati, che permettano ai gestori una veloce ripresa economica. Il nostro appello è rivolto a tutti i partiti e alle associazioni, affinché si sviluppi rapidamente  una mobilitazione affiancata e condivisa anche dalle forze istituzionali, in risposta alle attuali normative che stanno mettendo definitivamente in ginocchio le categorie commerciali, e quindi auspichiamo una serie di iniziative importanti e necessarie per arrivare all’obiettivo principale di far ripartire le attività”.

Più informazioni su