Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Lega, Andrea Cella si dimette da commissario provinciale: «Affrontato sfide a testa alta, felice che l’impegno sia stato premiato»

Al suo posto, momentaneamente, il commissario toscano, onorevole Mario Lolini. «Al nuovo referente, che verrà nominato nei prossimi giorni, darò la mia più totale collaborazione»

MASSA-CARRARA – Dopo nove anni da segretario provinciale della Lega, Andrea Cella annuncia le dimissioni e lascia il posto, per il momento, al commissario toscano, onorevole Mario Lolini. Nei prossimi giorni verrà poi nominato il nuovo referente di Massa-Carrara. “Coordinare una sezione provinciale è compito molto ampio, impegnativo e difficile – scrive in un post su Facebook -: alleanze da gestire, equilibri interni da preservare, sezioni comunali da creare ed espandere, elezioni da vincere. Queste sono alcune delle sfide che abbiamo affrontato in questi anni, sempre a testa alta e con coerenza. Sono felice che il nostro impegno sia stato premiato: oggi la Lega Massa Carrara Lunigiana è una realtà solida, che può contare su centinaia di iscritti e un ampio consenso elettorale, un osso molto duro per i nostri avversari politici. Sono lontani i giorni in cui venivamo derisi per il nostro credo e oggi abbiamo tutte le carte in regola per continuare a vincere le prossime sfide elettorali. Sono orgoglioso di aver condiviso i successi con tutti i nostri iscritti e simpatizzanti, così come sono fiero di essermi assunto tutte le responsabilità delle sconfitte. Anche questo fa parte del compito di un Segretario Provinciale”.

“Nel bene e nel male – sottolinea – mi sono sempre impegnato per dare l’esempio, essere presente, ascoltare e proporre soluzioni ai molti problemi che quotidianamente sorgono in una gestione così complessa. Ho anche imparato molto, soprattutto dai miei errori; ringrazio i militanti che mi hanno dato ripetutamente questa opportunità di crescita eleggendomi più volte a Segretario. Ho avuto il piacere di aver contribuito a creare numerose personalità che sono pienamente in grado di portare avanti il lavoro: sono sicuro che potranno sviluppare ancor di più il partito nei prossimi anni, da me avranno sempre collaborazione e aiuto. Reputo comunque necessaria una fase congressuale che possa legittimare dalla base militante e quindi dalle radici del nostro movimento, i vari rappresentanti territoriali”.
“Auguro fin d’ora buon lavoro – conclude l’ormai ex segretario – al nuovo referente provinciale che verrà nominato ufficialmente nei prossimi giorni e a cui darò la mia più totale collaborazione. Potrò concentrare le mie energie ancor di più sul mio ruolo di vicesindaco di Massa e sul consolidare il cambiamento per le prossime elezioni comunali di Montignoso, sfide altrettanto complesse ed entusiasmanti”.