LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Roberta Dei rimarrà al suo posto. Si dimetta chi è causa di disastri elettorali»

Più informazioni su

MASSA – “Piedimonte per la sua ottusità politica accusa la consigliera Dei di essere comunista e di tramare contro Persiani, pubblicando gravi falsità su di lei, quando qualche mese fa lo trovavamo insieme ai Carc a manifestare contro Persiani e a favore della Bolckestein. Che dire?! La coerenza non è proprio una virtù del coordinatore”. Intervengono così Mauro Rivieri e Mario Cipollini di Forza Italia (quest’ultimo responsabile provinciale dell’associazione Libertà & Diritti) sullo scontro ancora acceso all’interno del partito a Massa. “Ricordiamo che Piedimonte ricopre attualmente il ruolo di coordinatore comunale di Forza Italia a Massa, come lui stesso afferma, in quanto era l’unico candidato. E che non ricopre certamente questo ruolo per le sue capacità politiche, ma perché funzionale a qualcuno”.

“Di norma nella politica chi è incompetente ed è causa di disastri elettorali dovrebbe dare le dimissioni, pertanto sia Piedimonte che Benedetti che hanno trascinato Forza Italia di Massa al minimo storico di consensi, dovrebbero dimettersi – affermano con forza Rivieri e Cipollini – Per non parlare poi del danno di immagine che Benedetti sta provocando a Forza Italia, in quanto indagato dalla Magistratura per reati gravissimi. Con questa situazione comprendiamo bene che il popolo azzurro di Massa, che un tempo aveva molte consensi ed adesioni, oggi stia migrando verso altre formazioni politiche, essendo venuti meno in Forza Italia di Massa quei valori e quelle idee liberiste, progressiste, europeiste, aperte anche al mondo civico. Oggi Forza Italia di Massa rappresenta una destra sovranista, populista, antieuropeista (ricordiamo bene tutti quando il presidente del Consiglio Benedetti sposta a disprezzo la bandiera dell’Europa dal suo ufficio) e rispecchia una destra trumpiana, fuori pertanto dai principi e dai contenuti di Forza Italia”.

“Utilizziamo questa occasione – sottolineano i due – per precisare che Forza Italia che rappresentiamo noi prende le distanze dal minuto di silenzio, osservato nell’ultimo consiglio comunale, per onorare la morte di una terrorista che ha assaltato un parlamento democraticamente eletto, minuto concesso dal presidente Benedetti ancora oggi di Forza Italia; inoltre prendiamo le distanze anche da quella Forza Italia di Massa che nei mesi scorsi si è accanita contro casa Betania e ne vorremmo conoscere i reali motivi”.

“Caro Piedimonte – concludono – la “consigliera libera” Dei rimarrà al suo posto, coordinatrice del gruppo misto di maggioranza, come gli chiedono i suoi elettori, a testa alta rispettosa del suo mandato, pronta sempre a denunciare le irregolarità di questa amministrazione Persiani e gli impegni presi e non mantenuti; Dei è pronta a parlare con tutti senza alcuna discriminante di colore politico ed anche condividere idee ed iniziative, caro coordinatore di Massa. Se una amministrazione non funziona come accade alla nostra di centrodestra, non dare la responsabilità “alla società cattiva o ai comunisti che mangiano i bambini”, ma alla nostra incapacità. E come ultimo ti consigliamo di guardare meno i film di 007 troppa Spectre troppo KGB. Ti immedesimi troppo, e ti fa male”.

Più informazioni su