LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Un minuto di silenzio per commemorare terroristi. Chiedo scusa a nome della città di Massa»

La deputata del Pd Martina Nardi commenta quanto accaduto in apertura dell'ultima seduta del consiglio comunale di Massa: «Amministrazione di destra non solo incapace dal punto di vista amministrativo, ma anche politicamente inqualificabile»

MASSA – “Mi vergogno e chiedo scusa a tutti coloro che amano la democrazia e in primo luogo alle amiche e agli amici degli Usa. Lo faccio a nome di tutte le cittadine e i cittadini della città di Massa che purtroppo hanno la sventura di dover essere governati da una amministrazione di destra non solo incapace dal punto di vista amministrativo, ma anche politicamente inqualificabile”. Sono parole forti quelle della deputata del Pd Martina Nardi dopo il minuto di silenzio riservato alle vittime di Capitol Hill dal consiglio comunale di Massa, in apertura dell’ultima seduta.

“Un minuto di silenzio – commenta – per commemorare i terroristi che hanno assaltato la sede simbolo della democrazia Usa. E lo hanno fatto davanti a quel Gonfalone della Città di Massa che ha appuntato la Medaglia d’oro al Valore civile per la lotta di Resistenza contro il fascismo e per la costruzione della democrazia. Una battaglia di popolo al cui fianco i massesi trovarono moltissimi giovani soldati venuti dagli Usa proprio per darci libertà e Stato di Diritto che i fascisti ci avevano tolto. Questo insulto che oggi il Consiglio Comunale e la giunta di destra di Massa gli hanno rivolto è imperdonabile e getta discredito e vergogna su una città e una comunità che davvero non li meritano”.