LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Campo Fossone, Bernardi: «Raggi vuol pagare i debiti altrui con i soldi dei cittadini». L’assessore: «Urletti isterici e cifre buttate a caso»

CARRARA – “Macché riduzione di 20.000 euro a carico delle casse comunali per la bravura dell’avvocato Bellini, ma cosa farnetica ancora l’Assessore Andrea Raggi? La verità e che l’avvocato dei fornitori nel presentare i decreti ingiuntivi aveva commesso un errore e quindi la condanna da 60.000 euro e stata ridotta a poco più di 40.000 mila. A questo punto, siccome non lo ha fatto l’amministrazione 5 Stelle, provvederò ad  inviare un dettagliato dossier sul danno erariale relativo alla situazione “Società Don Bosco Fossone” alla Corte dei Conti della Toscana, visto che io non ho nulla da temere”. Continua il botta e risposta tra l’amministrazione comunale di Carrara e il consigliere di opposizione (Alternativa per Carrara) Massimiliano Bernardi al proposito del campo di Fossone. “Invito nel frattempo l’Assessore Andrea Raggi a lavarsi la bocca prima di parlare a sproposito – rincara Bernardi – in quanto le accuse che rivolgo di nuovo all’amministrazione sono ben fondate e per nulla pretestuose e  vengono confermate dalla realtà dei fatti. L’assessore ha il vizio invece di apparire e sparare a caso, quando dovrebbe nascondersi, ma non ha ancora spiegato perché vuol a tutti i costi pagare i debiti altrui con i soldi dei cittadini e perché a fronte di un danno economico consistente non abbia mai sporto denuncia né alla Procura della Repubblica contro la Presidente Marina Ceccarelli né alla Corte dei Conti contro il Dirigente Pierluigi Bessi ed eventualmente altri se coinvolti”.

“Purtroppo per Lei “carissimo Raggi” – afferma poi rivolgendosi all’assessore – in questa torbida vicenda nemmeno se la andate a cercare col lanternino viene fuori una responsabilità politica del sottoscritto e dell’amministrazione di cui facevo parte, mentre è più facile individuare le vostre di responsabilità nell’omettere di presentare le denunce di cui sopra. Peraltro, quando alla fine del 2017 il credito sportivo aveva svelato formalmente al Comune l’ammanco di numero 4 rate per in totale di 48.000 euro, i nomi e i cognomi dei responsabili erano noti e non erano politici, ma tecnici”

“Detto ciò – conclude – per le sue affermazioni false, denigratorie ed offensive chiedo formalmente le sue scuse e ricordo a tutti che l’uscire a mezzo stampa è un diritto del sottoscritto ed è un bene per i cittadini che devono essere informati di come vengono sprecati i loro soldi, dal momento che per la mancanza di trasparenza da parte della vostra amministrazione, la brutta faccenda Bessi/Ceccarelli- Comune/ Credito Sportivo – Decreti ingiuntivi/ Tribunale di Massa e 100mila euro buttati al vento non sarebbe divenuta pubblica. E sempre i cittadini non sarebbero stati informati che Lei, per pagare i 45.000 euro di debiti dei fornitori della Ceccarelli, ne ha rispesi più di 12.000 perché ha dovuto incaricare un legale che, sempre ai cittadini, è costato prima 4.000 euro e poi altri 7.900 euro. O non è vero? Per quanto riguarda la storiella davvero patetica e falsa che il Tribunale di Massa ha ridotto di 20mila euro la cifra a carico delle casse del municipio, risultato ottenuto anche grazie al lavoro svolto dall’avvocato Danilo Bellini, che difende il Comune di Carrara. Beh, Lei è davvero un bugiardo patentato”.

Parole dure, alle quali Raggi replica: “Evidentemente le nostre puntuali argomentazioni hanno colto nel segno, visto che il povero Bernardi reagisce con urletti isterici, butta cifre a caso e cita sempre a caso procure a destra e sinistra. Il ribaltone dei suoi riferimenti culturali da Togliatti a Trump ha lasciato segni indelebili nella sua capacità di leggere anche i documenti più semplici e nella sua memoria che “dimentica” come ai tempi in cui lui era assessore c’era la gestione allegra col Don Bosco Fossone che incassava soldi non dovuti dal Comune…E si fa presto a dare la colpa a Bessi (il dirigente di prima) quando lui da assessore non si accorgeva di niente… come la bella addormentata. Quale sarà la prossima mossa? Assaltare il Municipio con le corna in testa e il cappello di pelliccia?”