LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tonlazzerini (Fi): «Il governo giallo-rosso appende la scuola a una linea wi-fi»

MASSA CARRARA – La scuole, almeno in parte, è ripartita dopo le vacanze di Natale e, data la delicata situazione legata alla pandemia da Covid-19 e ai suoi numeri, non sono mancate le polemiche per le misure messe in atto dalla ministra Azzolina.

A queste polemiche si è unito Luca Tonlazzerini, responsabile provinciale alla cultura di Forza Italia, che scrive: «“Il 7 le scuole riapriranno, mi gioco una partita di credibilità. Sono disposta a giocarla insieme a tutto il governo”, queste sono le parole del Ministro dell’Istruzione a pochi giorni dall’inizio delle vacanze natalizie. Conoscendo però le capacità dell’attuale esecutivo, la Dott.ssa Azzolina scrisse subito a Babbo Natale ma si dimenticò del lockdown e così, per l’ennesima volta, le scuole resteranno “appese ad un filo”. »

«Il governo PD – 5 stelle ancora una volta ci ha girato le spalle; – continua Tonlzzerini – bastava un piccolo segnale, un po’ di sincerità ma non rientra nel loro DNA. In Toscana e nella nostra Provincia, le difficoltà sono ulteriormente amplificate da una gestione demagogica del PD che, negli anni, ha incancrenito la realtà dei nostri Istituiti Scolastici, ed è proprio lì che sembra esserci stata “la loro rivoluzione”: un tornado avrebbe provocato meno danni. Studentesse e studenti non sono soprammobili, hanno bisogno di una scuola viva; “fare scuola” non è concludere un programma ministeriale, “fare scuola” è donare, è empatia, è emozione, sacrificio, rigore, solidarietà, relazione e presenza; naturalmente presenza in sicurezza!».

«E che cosa ha fatto il nostro governo regionale o la nostra Provincia per aiutarci a preservare la nostra salute tra i banchi di scuola? – prosegue Tonlazzerini – Hanno pensato ad una possibile installazione di impianti di ventilazione meccanica? Hanno introdotto sanificatori d’aria a raggi uv-c? Hanno implementato il sistema di illuminazione con led uv-free? Hanno dotato gli Istituti di lampade germicida uvc con generatore ad ozono per sanificare gli ambienti durante le ore notturne? Hanno fornito dpi ffp2? Hanno dotato i docenti di microfoni? Non mi sembra che per giungere a queste soluzioni serva l’apporto di un esperto in crisis menagement.».

«E pensare che questi interventi, – conclude Tonlazzerini – a fronte di un basso impegno economico, riducono al 2% il rischio di contrarre l’infezione da Sars-cov-2. Peccato che gli esponenti locali del PD continuano a preferire, ad azioni semplici ma funzionali, parole semplicistiche e vuote proprio come la Sign.ra Azzolina che ha inciso il prossimo tormentone estivo “le scuole riapriranno”.»