LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Campo di Terrarossa arato dai cinghiali, il Pd: «Il sindaco deve salvaguardare il territorio» foto

LUNIGIANA E APUANE – Il Partito Democratico di Licciana lamenta con forza le condizioni del territorio, «che è in uno stato di degrado e abbandono senza precedenti – spiegano in una nota – Il campo sportivo di Terrarossa è arato dai cinghiali, la strada del Masero è perennemente allagata, con grave pericolo per i cittadini. La strada della Fola è una discarica a cielo aperto e i rifiuti si accumulano anche in altre frazioni».

Da mesi il Partito Democratico sollecita l’amministrazione ad intervenire. L’ha fatto tramite i suoi consiglieri, senza alzare polveroni e senza attaccare il sindaco Martelloni. «Ci siamo trattenuti, cercando di dimenticare quando Martelloni faceva opposizione fotografandosi quotidianamente vicino a ogni buca sulla strada, a ogni una cartaccia sul marciapiede – ricorda il Pd –
Per Martelloni qualunque cicca di sigaretta abbandonata sulla strada era colpa dell’amministrazione. Noi non faremo mai opposizione in questo modo, non è il nostro modo di concepire la politica. Dopo tutto, i cinghiali non rispettano le ordinanze del sindaco, e le discariche abusive sono il risultato della maleducazione di alcuni cittadini».

«Però non possiamo più tacere – continuano dal Partito – il degrado del territorio non è più tollerabile. I cittadini maleducati esistono, per fortuna sono una minoranza, anche nel nostro Comune. Ed anche i cinghiali esistono, e scavano dove vogliono. Per fermarli basterebbero delle recinzioni in buono stato. Un’amministrazione responsabile deve educare i cittadini, multarli quando è il caso, ma sicuramente il suo primo compito è prendersi cura del territorio, tenerlo pulito, per rispetto di quella maggioranza di cittadini educati che non buttano rifiuti per strada ed hanno diritto di vivere in paesi decorosi e puliti». Per questo motivo il Partito Democratico sollecita il sindaco Martelloni «a rispettare almeno in parte le sue promesse, a mantenere il nostro Comune in condizioni decorose, salvaguardando la salute e il benessere dei suoi cittadini. Infatti a fare il sindaco non c’è un cinghiale, ma c’è Renzo Martelloni. E la responsabilità è sua» concludono.