Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Degrado lungo la “Strada dell’amore”, Bendetti: «Lorenzetti è troppo impegnato in Provincia» foto

MONTIGNOSO – Il presidente del consiglio comunale di Massa, Stefano Benedetti, su segnalazione di una cittadina scrive al sindaco di Montignoso Gianni Lorenzetti per segnalare l’incuria e il degrado in cui versa la cosiddetta “strada dell’amore” che prende il nome dalla strada pedonale che costeggia il fiume Versilia. «Mi rivolgo a Lei che è il responsabile di tutto il territorio montignosino e quindi alla figura più autorevole e competente per quanto riguarda uno dei settori ritenuti più strategici  ed importanti dai cittadini – scrive Benedetti – come il degrado, lo sporco e la sicurezza pubblica».

Benedetti nella lettera racconta di essere stato informato telefonicamente da una signora della situazione presente nella zona centrale di Cinquale, «poiché la stessa – racconta – qualche giorno fa è caduta pesantemente a terra rischiando di finire dentro un canale con tutti i rischi del caso. Ma non è la prima volta che accadono cose del genere in questa strada, che dovrebbe essere un esempio di pulizia e sicurezza, considerato che è denominata “passeggiata romantica” e che al contrario potremmo chiamarla “strada del pericolo e del degrado”. Da diversi anni, infatti,  una striscia di strada pedonale di legno è rotta a causa del passaggio di un mezzo troppo pesante e da allora Lei, sindaco, non ha mai provveduto ad effettuare un intervento di riparazione, anzi, le reti e i nastri installati all’epoca per garantire la  sicurezza non esistono più da tempo e anziani, bambini, disabili e perfino gli animali tutti mi giorni rischiano di cadervi dentro – rimprovera il presidente del consiglio comunale massese – Proprio un cane di grossa taglia qualche tempo fa vi è caduto e si è  salvato grazie al pronto intervento di alcuni passanti».

«Ma questo non è l’unico problema della passeggiata romantica – aggiunge – e come potete ben vedere dalle foto lo sporco, il degrado e lo stato di abbandono totale la fanno da padrone in questa area che è prevalentemente turistica e adiacente al porticciolo, per non parlare delle siringhe abbandonate per terra e degli spacciatori che tutti i giorni nelle prime ore del pomeriggio aprono il mercatino accanto alle panchine, dove si può trovare di tutto, hashish, cocaina ed eroina. La cosa che genera maggiori perplessità è che il comune ha un sindaco che non fa nulla e non dimostra nessuna reazione di fronte a questa vergognosa situazione. Credo che un sindaco dovrebbe, invece, fare gli interessi dei cittadini ed attivarsi per eliminare i problemi del territorio e migliorare la qualità di vita degli stessi, garantendogli la sicurezza e l’incolumità fisica, ma, probabilmente, – continua Benedetti – preso anche dal ruolo di Presidente della Provincia, non ha tanto tempo da dedicare alla zona del Cinquale«.

Infine Benedetti invita Lorenzetti a mettere subito in sicurezza la strada in questione, «perchè altrimenti – dice – in caso di incidenti, sarà ritenuto responsabile e dovrà risponderne davanti ad un magistrato. Le chiedo, inoltre, di effettuare una manutenzione straordinaria con il taglio delle erbacce e la  pulizia generale».