Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Piano triennale delle opere pubbliche, Forza italia: «La minoranza ha votato contro per motivazioni assurde»

MASSA – Nell’ultimo consiglio comunale è stato approvato il programma triennale delle opere pubbliche, che il gruppo consiliare di Forza Italia, composto dal presidente del consiglio comunale Stefano Benedetti e dal consigliere Gianbattista Ronchieri hanno definito «importante e prioritario strumento di riqualificazione del territorio». «Per questo motivo – spiega – il nostro plauso va all’assessore Marco Guidi e al tecnico ingegner Fernando della Pina, che hanno saputo ben interpretare le necessità della popolazione».

«Al contrario – aggiungono Benedetti e Ronchieri – la minoranza, composta prevalentemente da ex assessori della Giunta Volpi, ha votato contro, adducendo motivazioni assurde, quali ad esempio, il non aver impegnato la maggioranza dei fondi in interventi anti Covid19, ma solo in progetti a favore della nostra  comunità. Non è possibile pensare che in questo periodo di emergenza una amministrazione comunale debba abbandonare qualsiasi attività di riqualificazione e messa in sicurezza, pur tuttavia fornendo un contributo concreto allo stato di emergenza in atto, cosa che finora abbiamo fatto sempre con grande impegno e determinazione. La nostra amministrazione – spiegano – con in testa la Giunta e i gruppi consiliari, nonostante la grave  realtà con cui dobbiamo convivere giornalmente, lavora incessantemente per migliorare i servizi e la qualità di vita dei cittadini, anche perché non riteniamo di doverci arrendere di fronte a questo  nemico. Ma la cosa che genera maggiori perplessità – secondo il gruppo consiliare – è il voto contrario espresso, appunto dalla minoranza, rispetto a progetti che devono essere considerati prioritari come la riqualificazione del  campo scuola e il rifacimento della pista di atletica per un impegno pari ad euro 970.000, considerando che riteniamo basilare per una città avere un centro sportivo funzionale, non solo per lo sport agonistico, ma anche come centro di aggregazione giovanile e quindi per quella quota sociale che le passate amministrazioni, come quella Volpi, non hanno mai preso in considerazione, infatti, il campo di atletica giace li abbandonato da tanti anni».

«Come si è potuto votare contro anche agli altri impegni di spesa, come le piste ciclabili, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il recupero e l’adeguamento del teatro Guglielmi, gli interventi strutturali nelle scuole, l’illuminazione pubblica, proprio in considerazione che i votanti sono tutti ex amministratori, come l’ex Sindaco Volpi, gli assessori Alberti, Carioli, Mosti e Berti, che in questo modo hanno nuovamente dimostrato tutto il proprio disinteresse per il territorio e per la cittadinanza – si chiedono il presidente del consiglio comunale e il consigliere di opposizione – Crediamo che proprio in questo momento di emergenza, dovremmo dimostrare una unità di intenti e di condivisione per tutto ciò che è di interesse pubblico, comprese le opere pubbliche, abbandonando almeno per ora tutte le divergenze e le differenze partitiche e ideologiche – concludono – invece, al contrario l’opposizione continua a fare melina per scopi elettorali, fregandosene di quello che succede nella nostra città».