LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Fratelli d’Italia triplica il risultato, la Lega cala: a Massa aria di rimpasto di giunta

Un quadro ricco di spunti quello delineato dall'esito delle elezioni regionali. Fratelli d'Italia triplica il risultato ottenuto alle elezioni europee. Il Partito Democratico riconquista 20mila voti. Il Carroccio, invece, perde terreno

MASSA-CARRARA – Il Partito Democratico di Massa-Carrara riconquista 20mila voti che erano andati persi in occasione delle ultime elezioni europee e vede Giacomo Bugliani ricoprire la quinta posizione nella classifica dei candidati democratici in corsa nelle elezioni regionali. La sezione provinciale del partito di Fratelli d’Italia, triplica il risultato del 2018, raggiungendo l’11% e attestandosi come il terzo partito della provincia. Il tutto a discapito della Lega, che, però, a differenza del resto della Toscana, vede Susanna Ceccardi, candidata leghista della coalizione di centrodestra, vincere in provincia, con 1600 voti di differenza rispetto al centrosinistra. Massa-Carrara non è però l’unica circoscrizione dove il centrodestra ha avuto la meglio: anche Lucca, Pistoia, Grosseto e Arezzo.

È un quadro ricco di dettagli quello che fotografa l’esito della tornata elettorale del 20 e del 21 settembre. Politici e militanti si apprestano ad approfondire le dinamiche di voto, ma lo fanno con lo sguardo proiettato verso il futuro. “Il risultato che è arrivato ci ha soddisfatto – commenta il segretario del Pd provinciale, Enzo Manenti – I candidati hanno contribuito tantissimo ad ottenere questo risultato e provo una grande soddisfazione nel vedere Giacomo Bugliani che diventa consigliere regionale, con la speranza in più di vedere se riusciamo ad ottenere un risultato di rappresentanza in giunta”. “Credo che sia stato un risultato importantissimo per il centrosinistra in particolar modo per il Pd – gli fa eco Giacomo Bugliani – Abbiamo dimostrato che la regione Toscana ha una solida cultura di centrosinistra e devo dire che anche la provincia, anche se con risultati diversi rispetto al cuore della Toscana, ha comunque dimostrato che il centrosinistra tiene e che il Pd è una realtà politica solida”.

Con 4.817 preferenze, Matteo Mastrini, risulta il candidato di Forza Italia più votato della Toscana. A livello provinciale sale sul podio con Giacomo Bugliani e Roberta Crudeli del Pd. E a livello di centrodestra, risulta il più votato insieme ad Alessandro Amorese di Fratelli d’Italia ed Eleonora Cantoni della Lega. “Siamo soddisfatti del risultato – commenta Cantoni – Personalmente anche del mio risultato in quanto più votata della Lega. Segno che abbiamo lavorato bene come comune e provincia”.

Sul risultato di Fratelli d’Italia, Marco Guidi afferma: “Ceccardi ha mantenuto le previsioni e il risultato del centrodestra conferma i dati che ci aspettavamo. Come Fratelli d’Italia siamo soddisfatti per il risultato provinciale visto che abbiamo triplicato i nostri voti. Questo dimostra come il lavoro che stiamo portando avanti, come amministrazione e come partito, paga”. Certo il buon risultato di Fratelli d’Italia potrebbe minare la base leghista che compone la giunta comunale. Voci di un possibile rimpasto sono sempre più insistenti. “Il sindaco – replica Guidi – è contento che tutto il centrodestra sia andato avanti”. Per tagliare la testa al toro contattiamo l’assessora della Lega, Veronica Ravagli, che però non risponde. Forse, qualcosa bolle in pentola.