LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Ruote, lagune e street food. Ma questi progetti aiutano il territorio?»

L'intervento del consigliere di Alterntiva Civica Andrea Barotti in merito alle iniziative messe in campo dall'amministrazione per rilanciare il commercio locale.

Più informazioni su

MASSA – “Le iniziative dell’Amministrazione Persiani finalizzate ad aumentare le presenze in città, sul litorale e così aiutare il commercio, le attività di ristorazione e bar si sono rivelate, come da più parti pronosticato, ben poco efficaci”. Lo afferma il consigliere comunale di Massa, Andrea Barotti che in un comunicato aggiunge:” La poca fortuna della ruota panoramica, della Laguna delle Orche si evince dal silenzio degli Assessori, del Sindaco, all’assenza di commenti sull’affluenza di pubblico! Credo che se i numeri registrati fossero stati importanti avremmo sentito risuonare la grancassa, basti ricordare che la pulizia di una fontana è stata celebrata in pompa magna o ancora leggere, sui social, “l’ode” di un Consigliere di maggioranza all’Amministrazione per il taglio di un pino”.

“In questi giorni il centro di Massa sarà la cornice di una manifestazione gastronomica, già svoltasi a Marina, di cui, credo, i ristoratori, i titolari di bar non sentissero la necessità! Mi domando come si pensi di aiutare chi ha il coraggio, nonostante la crisi ed ora la pandemia, di aprire la porta del proprio locale con una fiera dello street food? È possibile che i banchi, gli stand del cibo di strada contribuiranno a riempire le sale dei ristoranti ed a far crescere la clientela dei bar? Mi chiedo se veramente qualcuno possa credere che questi progetti diano una mano, non ad abbassare la saracinesca, di chi resta sul nostro Comune tutto l’anno e concorre alla fiscalità municipale. È poco utile, non è sufficiente ridurre la tassa sull’occupazione del suolo pubblico quando manca un calendario di eventi culturali capaci di dare ossigeno alle attività del centro! Va bene diminuire la pressione sulle tasche, già leggere, delle imprese ma bisogna impegnarsi molto di più per animare, in sicurezza, le strade e le piazze della città. L’Amministrazione non può ritenere che il Mercurio d’Argento, due scivoli, una ruota ed una fiera culinaria siano le soluzioni che la Comunità attendeva e di cui oggi, ancor più di ieri, ha bisogno! altri Comuni riescono con le competizioni sportive (campionati regionali, italiani di varie discipline) a creare turismo, a creare delle opportunità di lavoro in periodi dell’anno “difficili”, altre realtà investono in mostre e, più in generale, sulla cultura per allungare la stagione turistica perciò è necessario un maggior sforzo del resto gli spazi di miglioramento per una Giunta che cerca di far
passare per spettacolare un parchetto acquatico sono, quelli sì, enormi.
Lo sport, purtroppo, è una ulteriore nota dolente per il nostro Comune ed in particolare per gli attuali Amministratori che sembrano non essere pienamente consapevoli delle potenzialità del settore nonché del ruolo formativo che le discipline sportive svolgono! Abbiamo esempi di una gioventù allo sbando, mi riferisco all’aggressione subita da una pattuglia della Polizia di Stato a Marina di Carrara, che avrebbe bisogno di una scuola di valori, di principi, di modelli positivi e di un sano intrattenimento per questo lo sport e la cultura (formazione scolastica, musei, biblioteche, teatro) debbono essere promossi! Sostenere lo sport e la cultura significa dare un contributo fondamentale per costruire una società equilibrata, matura, capace di guardare con fiducia, con
speranza al futuro e di affrontare le difficoltà del presente.
Credo, infine, che la mancanza di un adeguato decoro, i cassonetti stracolmi (documentati dai cittadini sui social) non passeranno inosservati a chi verrà ad assaggiare lo street food perciò qualsiasi iniziativa, indipendentemente dall’originalità e reale efficacia, sarà sempre zoppa se non verrà garantita la pulizia della città! La Giunta Persiani sembra avere difficoltà non solo ad ascoltare le opposizioni ma anche ad imitare, ad esempio per la raccolta differenziata, il Comune di Ameglia, a guida centrodestra, che ha dotato Fiumaretta di contenitori per la nettezza urbana funzionali ed esteticamente gradevoli rispetto ai quali i nostri bidoni sembrano usciti dalla preistoria eppure i massesi pagano una Tari piuttosto salata; tassa che, probabilmente, aumenterà ma questo è un altro tema di cui si discuterà da martedì. Il governo del cambiamento non ha sciolto i nodi del nostro territorio ed altri, purtroppo, del tutto nuovi, penso alla sostenibilità di alcune scelte, ne arriveranno”.

Più informazioni su