LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Regionali, le parole d’ordine di Bugliani: «Puntare sui fondi per le scuole e la crescita occupazionale»

A pochi giorni dalle elezioni regionali del 20 e 21 settembre La Voce Apuana ha incontrato Giacomo Bugliani, consigliere regionale uscente del Partito Democratico, per rivolgergli alcune domande in vista del voto

MASSA-CARRARA – A pochi giorni dalle elezioni regionali del 20 e 21 settembre La Voce Apuana ha incontrato Giacomo Bugliani, consigliere regionale uscente del Partito Democratico, per rivolgergli alcune domande in vista del voto. Manca sempre meno e con il candidato uscente abbiamo cercato di capire quali sono le intenzioni del Partito e come rappresenterà la nostra provincia in Consiglio.

Bugliani, che cosa ci dice su emergenza Covid e sanità toscana?
Secondo il candidato la Toscana ha fronteggiato l’emergenza sanitaria «in modo eccellente, soprattutto in un territorio così duramente colpito come quello della nostra provincia. Il Noa infatti ha ricevuto il “Pegaso d’oro” – ricorda il consigliere uscente – Dall’esperienza Coronavirus abbiamo acquisito importanti esperienze, che sono entrate a far parte del patrimonio sanitario territoriale, come i posti letto per le cure intermedie collocati al monoblocco di Carrara e quelli alla Fondazione Don Gnocchi di Fivizzano. Al vecchio ospedale di Massa sono stati aperti un reparto di cure intermedie e ventisette postazioni di terapia intensiva. Nell’ipotesi di un ritorno del virus avremo una struttura in grado di ospitare con le strumentazioni adeguate, le persone contagiate, senza impiegare i presidi ospedalieri che potranno continuare ad occuparsi delle esigenze sanitarie ordinarie».

Erosione, dissesto idrogeologico e ambiente da anni danneggiano la nostra provincia. Cosa ha fatto e cosa farà la Regione per risolvere questi problemi?
«In questi anni sono molte le risorse che la Regione ha destinato alla risoluzione di questi problemi, in particolare dell’erosione costiera e del dissesto idrogeologico. Annualmente -ha ricordato Bugliani – il documento operativo di difesa del suolo offre importanti opportunità di intervento sul territorio e molte sono le situazioni emergenziali a cui si è data risposta con stanziamenti regionali. Anche le risorse individuate nel documento operativo di difesa della costa sono significative e la maggior parte sono destinate alla riqualificazione del nostro litorale, tra fiume Frigido e Lavello. Un tratto di costa su cui occorre intervenire con soluzioni definitive e interventi strutturali non più rimandabili, per non compromettere o danneggiare lo sviluppo turistico del territorio».

In quanto a scuola e impianti sportivi?
«L’edilizia scolastica el’ impiantistica sportiva non sono propriamente di competenza della Regione – ricorda – ogni anno comunque abbiamo messo a disposizione dei Comuni dei fondi speciali per interventi strutturali in questi due ambiti. Nell’edilizia scolastica, infatti, siamo gli unici in Italia ad aver istituito un fondo speciale a tale scopo. Le intenzioni del candidato alla presidenza della Regione Eugenio Giani sono di implementare questi fondi, così da fornire risposte ancora più efficaci agli enti locali».

Infine, per quanto riguarda le imprese, occupazione e lavoro?
«Tra le sfide più importanti del nostro territorio c’è la zona industriale tra Massa e Carrara. Gli interventi di bonifica da portare a compimento sono indispensabili per la tutela dell’ambiente, la salute dei cittadini e lo sviluppo economico del territorio. Solo un efficace intervento pubblico condotto in tempi rapidi renderà quella zona appetibili per nuovi insediamenti. Sono stati compiuti importanti passi in avanti e diventa indispensabile far sì che i soggetti coinvolti, Governo, Regione ed enti locali, portino a compimento un intervento fondamentale per il futuro della provincia e la crescita occupazionale del nostro territorio» conclude il candidato del Pd.