LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Elezioni, l’appello del sindaco De Pasquale: «Anche ai seggi rispettate le norme anti-Covid»

Il primo cittadino carrarese: «È fondamentale che tutti controllino già da oggi di avere la documentazione in regola per votare»

Più informazioni su

CARRARA – In vista delle elezioni regionali e del referendum popolare in programma domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020, alla luce dell’emergenza sanitaria ancora in corso, il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale invita tutti i cittadini al rispetto scrupoloso delle norme anti-Covid anche durante le operazioni di voto: «Il trend dei contagi ci impone una enorme cautela anche e soprattutto alle urne: invito gli elettori a mantenere il rispetto delle distanze anche ai seggi, dove spesso nell’attesa di accedere alle urne si creano file e assembramenti» premette il primo cittadino.

Da Palazzo Civico parte inoltre un sollecito a tutti gli aventi diritto al voto ad effettuare una tempestiva verifica della validità di tessera elettorale e documento di identità: «In queste circostanze non possiamo correre il rischio che centinaia di cittadini si presentino allo sportello tutti insieme, il giorno stesso del voto, per rinnovare la tessera elettorale, come accade spesso. E’ fondamentale – spiega De Pasquale – che tutti controllino già da oggi di avere la documentazione in regola per votare. Chi avesse necessità di rinnovare tessera o documento di identità può rivolgersi all’Ufficio Elettorale del Comune, aperto da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle 12.30. Attivandosi per tempo si eviteranno code e assembramenti».

L’amministrazione ricorda infine che «proprio alla luce delle prescrizioni anti-Covid, si è reso necessario trasferire la sezione 18 di Fontia presso la scuola elementare Gentili sita in Piazza San Giovanni a Fossola e la sezione 64 di Sorgnano è stata trasferita presso la ex scuola elementare “G. Dazzi” di Sorgnano sita in Via Santa Maria Assunta. La modifica delle sedi elettorali è stata comunicata ai cittadini con una lettera e attraverso i mezzi di informazione».

Più informazioni su