LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Interventi anti-covid nelle scuole carraresi, il M5s: «Coinvolgimento e rapidità le parole d’ordine»

CARRARA – Il gruppo consigliare del Movimento 5 Stelle ritiene fondamentale che l’amministrazione comunale abbia in poco tempo avviato e concluso le attività di definizione  delle Misure anti-covid che prevedono vari interventi nelle scuole carraresi e ai quali sono destinate le seguenti cifre: 39.399 euro per l’Istituto Comprensivo “Carrara e Paesi a Monte”; 53.601 euro per il “Fossola-Gentili”; 40.354 euro per il comprensivo di Avenza “Gino Menconi”; 54.761 euro per la “Buonarroti” di Marina; 42.880 euro per l’istituto “Taliercio”.

«A questo risultato si è arrivati con l’ascolto dei dirigenti degli istituti comprensivi del territorio comunale, con i sopralluoghi assieme ai tecnici comunali, al lavoro di progettazione e gestione della sicurezza portato avanti dai tecnici stessi in tempi record – spiegano dal M5s – L’amministrazione ha lavorato in modo da farsi trovare pronta,  progetti alla mano, così da partire subito con la fase di assegnazione degli appalti appena ricevuto l’ok a procedere dal Ministero competente».

La scuola sempre al centro dell’azione amministrativa. «Un’azione amministrativa – aggiungono – che ad oggi ha portato la consegna di una nuova ala della scuola Taibi di Fossone, il miglioramento sismico della scuola elementare Rodari, la gara di appalto per affidamento lavori della scuola elementare Giromini (che avrà 10 aule in più, sarà adeguata sismicamente alle norme antisismiche 2020 e adeguata in merito alla sicurezza antincendi, sarà un edificio ad alto rendimento energetico Near Zero Energy Building e col restauro della parte storica che ha un forte valore identitario per la città), affidamento lavori di adeguamento alla normativa antincendio della Scuola media Carducci,la messa in sicurezza Scuola Taliercio e messa in sicurezza della palestra della Taliercio, gli interventi sulla Buonarroti ed i lavori di riqualificazione energetica della scuola dell’infanzia Giampaoli e del nido Girotondo che diventeranno edificio di classe A+, la riqualificazione delle facciate, la realizzazione di un’aula scolastica esterna e la pavimentazione dell’area esterna della scuola Gentili, l’ottenimento della certificazione di prevenzione incendi e sicurezza antincendio per il  Nido d’infanzia “Il Koala” e per la scuola dell’infanzia “Paradiso” di Marina di Carrara, per la quale sono anche in fase di progettazione esecutiva gli interventi di riqualificazione energetica. Inoltre è stato vinto un contributo di 300mila euro per la progettazione della riqualificazione dell’edificio che ospita l’asilo Garibaldi per  recuperare i piani superiori e riportare in centro una scuola, in più sono stati affidati tutti gli incarichi per la verifica della vulnerabilità sismica di tutte le scuole del territorio».

«Eppure, nonostante queste evidenze, ci si trova spesso davanti a chi vorrebbe  sminuire le cose fatte o far intendere il contrario – affermano dal Movimento – ossia disattenzione e noncuranza verso il patrimonio scolastico di Carrara da parte dell’ attuale amministrazione, mentre mai così tanti interventi volti a garantire la sicurezza e la riqualificazione energetica degli edifici scolastici sono stati avviati ed anche conclusi in così poco tempo, ossia appena tre anni. «Un ringraziamento va all’impegno del personale degli uffici ed all’assessore Andrea Raggi – interviene la presidente della commissione lavori pubblici Marzia Paita – per la determinazione con la quale punta all’obiettivo di garantire a questo territorio ed ai nostri ragazzi scuole più sicure ed efficienti», «azione che ancora non si è conclusa – chiosano dal Movimento 5 stelle – ma continueremo a portare avanti con impegno».