LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Crisi Imm, Benedetti (Forza Italia) all’attacco: «Un fallimento annunciato»

MASSA-CARRARA – Riceviamo e pubblichiamo da Stefano Benedetti, candidato di Forza Italia al Consiglio regionale.

È del tutto inutile oggi piangere sul latte versato promettendo iniziative per la ristrutturazione della IMM di Marina di Carrara. La crisi non è stata immediata o post Covid, ma lenta e progressiva, senza che l’attuale amministrazione comunale targata 5 Stelle ed la Regione Toscana, abbiano mai messo a disposizione linee di mandato o progetti ai vertici della società, necessari per Il buon funzionamento di un polo fieristico tra i più importanti e strategici di tutta la Toscana. A casa mia questo si chiama fallimento a 360° con l’aggravante del rischio occupazionale che interessa una trentina di dipendenti. Oggi, la città del marmo per eccellenza, non dispone più di un’area fieristica per la promozione E vendita dell’oro bianco e comunque, non è più in grado di utilizzarla neanche per il Settore turistico che ha sempre portato e porterebbe denaro liquido nelle casse di commercianti generici , ristoratori, alberghi e bar della zona.
Attualmente Marina di Carrara ed anche Marina di Massa sono più povere e con esse, se non dovesse vincere il Centro Destra in Toscana, Lo diventerebbero anche le famiglie dei dipendenti che per responsabilità oggettive si troverebbero sicuramente in mezzo alla strada. In questo senso, l’Amministrazione Comunale di Carrara ha le sue gravi responsabilità, sia di dimostrata incapacità, perché è rimasta completamente distaccata da questa realtà, incapace di trasmettere gli impulsi e gli stimoli per il rilancio e soprattutto apatica alle problematiche che hanno trascinato oggi la IMM in una profonda crisi che potrebbe avere conseguenze irreparabili. Per questo motivo il Sindaco e la Giunta dovrebbero dimostrare un minimo di dignità, rassegnando le proprie dimissioni.
Detto ciò, dal canto mio ho rafforzato il lavoro della Procura della Corte dei Conti Di Firenze, inviando un nuovo esposto dettagliato sulla squinternata gestione della società, che tra consulenze, spese varie e Nuove assunzioni, sopraggiunte quando la crisi era già cronica ed aggravata, hanno dato con ciò la mazzata finale.
Forza Italia presenterà un progetto di ricapitalizzazione con la proposta all’Amministrazione di Massa, di prendere in mano le redini della società, insieme ad imprenditori locali che vorranno investire in questa realtà con un progetto di riqualificazione e di rilancio, riportando in loco la fiera del marmo ed altri eventi di portata internazionale che coprano tutto l’arco dell’anno.
Ovviamente, il tutto in sintonia con la futura e nuova amministrazione regionale che saprà sicuramente essere un partner importante e fedele, dimostrando che con una dose di buona volontà e di idee si può utilizzare uno strumento trascinato ad oggi quasi fino alla morte, in una risorsa importante che non solo migliorerà l’immagine del territorio, ma porterà denaro liquido nelle tasche dei carraresi e massesi.