LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Forza Italia Pontremoli risponde al Pd: «Accuse di immobilismo assurde quanto ridicole»

Più informazioni su

PONTREMOLI – “Il PD Lunigiana e Mazzoni, forse per i sondaggi che si susseguono dando in forte crescita la candidata del centrodestra Susanna Ceccardi rispetto ad Eugenio Giani, sono in preda ad una crisi di nervi incontrollata e tentano, con la vecchia arma del negare l’evidenza di rappresentare la realtà come la vorrebbero, ma non è”. Lo afferma il coordinamento comunale di Forza Italia di Pontremoli (in foto Jacopo Ferri del coordinamento stesso) che poi prosegue: “Pontremoli eccelle da anni – anche grazie a questa amministrazione – per investimenti, reperimento fondi, vitalità culturale, attrattiva turistica e servizi. Tutti lo vedono e lo riconosco tranne i consiglieri della locale opposizione ed appunto il PD anche a spettro più ampio. Lo sgambetto gratuito, ovviamente ‘anonimo’, relativo al Ponte Zambeccari ed il conseguente neogrillismo in salsa zingarettiana importato per l’occasione (speriamo che altri ‘anonimi’ non facciamo lo stesso ‘intelligente servizio’ ai ponti di tutta la provincia perché avremmo un effetto chiusura diffuso a macchia d’olio!) – pur avendo indubbiamente creato non pochi problemi e danni notevoli a molte attività ed ai cittadini – non sono riusciti a frenare, neppure dopo il Covid, il trend positivo di presenze ed attenzioni verso la Città. Lo dimostra su tutto – ma non solo – lo straordinario numero di visitatori post lockdown registrato al Museo delle Statue Stele.

Le accuse del PD all’amministrazione di centrodestra di Pontremoli di immobilismo e di incapacità di confronto sono quindi tanto incredibilmente assurde quanto enormemente ridicole. Ancor più stravaganti sono poi quelle di Mazzoni che sceglie, come al solito, l’attacco sguaiato con argomenti sui quali farebbe meglio a tacere considerato che è divenuto campione di incoerenza proprio inseguendo i più eccentrici giochini di potere. Sono del resto sempre le stesse tesi che si susseguono da tempo come un disco rotto e che sono sbugiardate di volta in volta dai fatti e dagli elettori. Il Pd Lunigiana farebbe meglio ad occuparsi piuttosto del ponte di Albiano sul quale tra gli errori passati ed i pacciughi di oggi il Ministro De Micheli e il Commissario – Presidente Rossi (ancora per poco per fortuna) hanno letteralmente perso la faccia.

Detto questo – conclude il coordinamento -, Forza Italia non può certo condividere la scelta di Clara Cavellini di schierarsi con il centrosinistra. Nel rispettarla, le è stato infatti ricordato che poteva benissimo dare sfogo alle sue insofferenze politiche (alcune invero già manifestate per posizioni/decisioni assunte dalla maggioranza nel corso degli anni) lasciando libero ben prima il suo incarico assessorile. Di sicuro, per le ormai prossime elezioni regionali, Forza Italia a Pontremoli non ha bisogno né di improvvisati candidati di centrosinistra (interni ed esterni ad un sistema quello sì in confusione ed implosione per i fallimenti di politiche fondamentali), né di voto disgiunto: contribuirà semplicemente a far vincere il centrodestra di Susanna Ceccardi sostenendo Matteo Mastrini, uno degli amministratori migliori di questo territorio, persona di gran lunga più indicata per rendere la Lunigiana e Pontremoli prime protagoniste di quella rivoluzione che finalmente è considerata improcrastinabile da tantissimi, proprio a partire dalla necessità di riparare ai danni enormi alla sanità locale, fortemente voluti e non semplicemente causati da 20 anni di gestione Rossi. Oltre a tutto il resto!”

Più informazioni su