LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Nasce il Collettivo di Azione Solidale per la “lotta contro l’ingiustizia sociale”

CARRARA – «Davanti all’inadeguatezza del sistema capitalistico che ci opprime e governa, solo la solidarietà e il mutuo appoggio possono arginare la terribile situazione che un modello economico sociale sbagliato ha reso più cruenta.  “andrà tutto bene” era il loro slogan. Noi – scrive in una nota il Colletivo di Azione Solidale – diciamo “andrà tutto bene se andrà tutto bene per tutti”, prefigurando un differente assetto sociale promuoviamo solidarietà e mutuo appoggio».

«Il divario economico sociale si sta facendo sempre più grande, tra i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri – continua il collettivo – Ora più che mai è il momento di agire, cercando anche con piccole azioni di aiutare in quella che può sembrare una sfida dall’esito scontato, un’ impari lotta quella fra sfruttati e sfruttatori.  Con uno stato che si è rivelato per quello che è : un burattino nelle mani dei sondaggi, un gigante di creta pronto a sbriciolarsi al primo sussulto. Facciamo Nostre le parole di Kropotkin : “la solidarietà è una legge della vita animale, non meno della lotta”».

Nel promuovere solidarietà concreta sul territorio si è costituito un Collettivo di Azione Solidale, nel quale partecipano varie realtà locali (Circolo i Baccanali, NUDM Massa Carrara, Germinal Fai Carrara) ed individualità.Il collettivo promuove la Solidarietà che viene dal basso quella schietta e sincera che ha come obiettivo il bene comune, così facendo invita tutti ad unirsi nella Lotta contro l’ingiustizia sociale attraverso la solidarietà. «Questa è la prima di molte azioni che già vengono fatte sul territorio e che proseguiranno anche quando i riflettori dei media e della politica abbandoneranno le strade» spiegano dal Collettivo.

A tal proposito sono stati creati due postazioni di fornitura di generi di prima necessità: in Piazza Duomo e via San Piero (presso la Tipolitografia). Le postazioni saranno posizionate durante le ore diurne ed a disposizione della popolazione. Tutto sotto il motto: “Prenda chi ha fame, Lasci chi non ne ha!”