LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Candidati regionali, venite alla Festa di Riscossa Popolare e ascoltate le esigenze dei lavoratori apuani»

MARINA DI MASSA – Ieri, 11 agosto 2020, al dibattito sulle elezioni regionali che si è tenuto alla Festa Nazionale della Riscossa Popolare del Partito dei Carc hanno partecipato i candidati alla presidenza della Regione Toscana Irene Galletti del Movimento 5 stelle e Salvatore Catello del Partito Comunista. Sono intervenuti anche alcuni lavoratori del territorio, in particolare Marco Lenzoni, infermiere presso l’ospedale di Pontremoli, nella provincia di Massa-Carrara, che in questi mesi è stato protagonista della lotta contro i vincoli di fedeltà aziendale e che ha invitato i candidati a partecipare all’ispezione popolare che lui, i suoi colleghi e i comitati di salute pubblica del territorio stanno organizzando presso l’ospedale di Pontremoli. «Questa iniziativa è un esempio positivo di protagonismo popolare che i candidati devono sostenere» dicono gli organizzatori.

È intervenuto anche Andrea Bordigoni Rsu Sanac di Massa che ha annunciato la mobilitazione con cui riprenderanno la battaglia in difesa dei posti di lavoro e che avrà risonanza fino a Taranto. «Tutti i candidati che sono schierati contro le Larghe Intese, cioè contro le forze che appartengono ai poli Pd e Berlusconi (di quest’ultimo la Lega fa pienamente parte) devono sostenere e partecipare a queste due iniziative perchè questo è il modo per dare gambe ai loro buoni propositi – scrivono in una notagli organizzatori della Festa Popolare –  Dare seguito ad azioni concrete di questo tipo significa operare per la costruzione di un Fronte anti Larghe Intese cioè di un fronte che unisca tutte le forze che sono contro la direzione della nostra regione da parte del PD e della Lega. L’unico modo per non lasciare alla Lega e a Fratelli d’Italia la veste di alternativa al Pd – concludono – è mettersi alla testa della lotta contro le politiche di smantellamento economico, politico, sociale e ambientale promosse dal Pd nella nostra regione».