Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il Pd apuano presenta la sua squadra. «La Regione vicina a questo territorio» foto

Ieri sera l'evento di presentazione del candidato presidente Eugenio Giani in piazza Cavour e dei quattro candidati al consiglio regionale Roberta Crudeli, Elisabetta Sordi, Giacomo Bugliani e Francesco Micheli

AULLA – «La Regione è stata vicina a questa città dopo l’alluvione, per questo abbiamo deciso di far partire da questa piazza così gremita la campagna elettorale del Pd». Con queste parole il segretario provinciale di Massa-Carrara del Pd, Enzo Manenti, ha aperto ieri sera l’evento di presentazione dei quattro candidati al Consiglio regionale e del candidato presidente Eugenio Giani in piazza Cavour. «Giani – ha aggiunto Manenti – è un profondo conoscitore del nostro territorio e dico che è doveroso pensare a un rappresentante di questo territorio in giunta, dopo tanti anni di assenza. Inoltre voglio sottolineare che in questa competizione non vincono i candidati ma le comunità che crederanno in questi candidati».

Roberta Crudeli, Elisabetta Sordi, Giacomo Bugliani (consigliere uscente) e Francesco Micheli. Sono loro i quattro candidati al Consiglio, in vista delle elezioni del prossimo 20 e 21 settembre in cui si eleggerà il presidente della Regione Toscana e il nuovo “parlamento” regionale. Dopo i saluti del sindaco di Aulla Roberto Valettini che ha ricordato «l’importanza» degli interventi che la Regione Toscana ha compiuto sul territorio e l’impegno per la ricostruzione del ponte di Albiano, si sono succeduti al microfono i quattro candidati.

Roberta Crudeli ed Elisabetta Sordi, entrambe operatrici del settore sanitario (la prima è infermiera, la seconda medico), hanno evidenziato che visti i loro ruoli hanno ben presente le necessità occorrenti e le eccellenze presenti che si sono apprezzate nell’emergenza coronavirus. Francesco Micheli, il più giovane dei quattro, ha ribadito le difficoltà che le nuove generazioni devono affrontare nel mondo del lavoro e delle nuove tecnologie, mentre Giacomo Bugliani, dopo cinque anni di consiliatura ha evidenziato «la qualità e la quantità degli interventi che la Regione Toscana e il suo impegno hanno profuso sul territorio provinciale».

La chiusura, come avviene normalmente, è stata affidata al candidato governatore Giani il quale ha spaziato nel suo intervento da Matilde di Canossa al commosso ricordo dell’ex sindaco di Fivizzano Paolo Grassi – scomparso dopo essere stato colpito dal coronavirus –,  dalle origini del Granducato di Toscana alle nuove tecnologie e al 5G: uno sguardo a 360 gradi sulla Regione.  L’intervento è stato apprezzato dai militanti e simpatizzanti presenti in piazza tanto da essere stato interrotto diverse volte da applausi.  «Una partenza importante – commenta la segreteria provinciale del Pd – quindi di una campagna elettorale anomala come periodo e come condizioni, ma che sicuramente vedrà un Partito Democratico protagonista di prim’ordine nella scena politica locale».