LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Monoblocco, De Pasquale: «Saremo garanti delle richieste del Consiglio comunale» foto

Poi la replica a Persiani: «Le mie parole non avevano alcun intento campanilistico ma erano una semplice constatazione dei fatti»

Più informazioni su

Ieri mattina, lunedì, è stato inaugurato ufficialmente il nuovo reparto di cure intermedie posto al quinto piano del Monoblocco, il Centro Polispecialistico “Achille Sicari”. Attivati dalla Regione Toscana durante l’emergenza covid-19, i posti letto sono rimasti a disposizione del territorio e di tutti quei pazienti che trovandosi in condizioni di particolare fragilità dopo le dimissioni dall’ospedale per acuti abbiano ancora bisogno di assistenza prima di poter tornare in sicurezza a casa.

«L’apertura di questo reparto ha segnato il ritorno delle degenze al Monoblocco, facendo registrare un risultato non da poco per una città privata dal 2015 del “suo” ospedale. Per proseguire su questo cammino di “ripopolamento” del polo di Monterosso, così come sancito praticamente all’unanimità dal Consiglio Comunale del 12 novembre 2019, ci stiamo confrontando con Usl Toscana Nord Ovest e Regione Toscana sugli interventi necessari alla messa a norma dell’edificio dal punto di vista sismico» ha spiegato il sindaco Francesco De Pasquale, commentando alcune anticipazioni rilasciate dal governatore Enrico Rossi.

«La nostra posizione è semplice: garantire il rispetto degli impegni con l’attivazione di tutti i servizi sanitari previsti dal piano attuativo locale e assicurare una disponibilità di spazi adeguata a un centro sanitario di eccellenza, complementare all’ospedale per acuti. Sappiamo da tempo che il Monoblocco ha bisogno di importanti interventi edili, sia per questioni di normativa sismica sia per la necessità di ammodernare gli impianti. Per questo abbiamo chiesto ai tecnici Asl di mettere a punto un progetto che mantenga le superfici attualmente disponibili, assicurando la permanenza in città di tutte le attività anche a “lavori in corso” e, perché no, l’arrivo di nuovi servizi» ha aggiunto il primo cittadino.

In questo percorso, il sindaco e l’amministrazione stanno portando avanti una serie di incontri con i professionisti della sanità e con i comitati, nell’ottica di garantire il pieno coinvolgimento della città. «Il nostro impegno è quello di farci garanti delle richieste uscite dal consiglio comunale e monitorare la corretta gestione di un intervento così strategico per il futuro della sanità locale» ha concluso De Pasquale.

Quanto al commento del sindaco di Massa Francesco Persiani a una sua dichiarazione, il primo cittadino di Carrara taglia corto: «L’espressione del mio malcontento nasce dal fatto che per avere gli stanziamenti aggiuntivi per il Monoblocco, ci sono voluti mesi di interlocuzioni. Le mie parole non avevano alcun intento campanilistico ma erano una semplice constatazione dei fatti».

Più informazioni su