Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Carrara intitolerà un luogo pubblico ai "Martiri delle Foibe". Soddisfazione da Fdi

«Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio comunale di Carrara, della mozione, presentata dal consigliere Lorenzo Lapucci, di intitolazione di una strada ai Martiri delle Foibe». A dirlo è Lorenzo Baruzzo di Fratelli d’Italia. Infatti il giorno 11 febbraio, il coordinamento comunale di Fratelli d’Italia aveva presentato via Pec una richiesta al sindaco di Carrara Francesco De Pasquale di intitolare una strada o altro luogo pubblico a Norma Cossetto, «simbolo delle violenze subite dai nostri connazionali da parte dei partigiani comunisti titini» sottolinea Baruzzo. «Avuto però sentore di qualche sinistroso “mal di pancia” – prosegue il coordinatore di Fdi – dinanzi all’intitolazione di una strada ad una giovane studentessa, violentata, seviziata ed infoibata dai partigiani, in data 21 febbraio, abbiamo inviato altra pec al sindaco , chiedendo in subordine l’intitolazione di una strada ai “Martiri delle Foibe”».

«Ringraziamo pertanto il consigliere Lapucci – aggiunge Baruzzo – per aver fatto sua la nostra proposta (e che nessun altro, ora intenda metter “cappello” su detta proposta, perché se non vi fosse stata la nostra richiesta e l’intervento di Lapucci, nessun altro si sarebbe preoccupato di dare il giusto riconoscimento a una tragedia nazionale che per troppi anni è stata negata da certa sinistra). Ringraziamo anche il consigliere Vannucci per il suo intervento contro ogni giustificazionismo di detto genocidio (saranno fischiate le orecchie ai rappresentanti del Anpi o a quelli di Rifondazione comunista, che ancora pochi giorni fa avevano la faccia tosta di non condannare – senza se e senza ma – gli eccidi compiuti dai partigiani titini ai danni dei nostri connazionali o l’esodo forzato istriano giuliano dalmata?)».