LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Città in tilt coi lavori alla salita di San Ceccardo». Opposizione all’attacco

Roberta Crudeli (Pd) e Massimiliano Bernardi (Alternativa per Carrara) intervengono contro il cantiere per gli interventi di messa in sicurezza

Più informazioni su

L’opposizione va all’attacco dell’assessore ai Lavori pubblici Andrea Raggi per aver avviato i lavori di messa in sicurezza della salita di San Ceccardo nei giorni precedenti al Natale. A intervenire sono Roberta Crudeli del Pd e Massimiliano Bernardi di Alternativa Per Carrara. «Sui social – afferma Crudeli – sono apparse critiche pesanti contro la decisione dell’amministrazione De Pasquale di effettuare lavori di ripristino del tratto stradale a San Ceccardo, per non aver aperto il cantiere nei tempi giusti. Chi ha partecipato all’ultimo Consiglio comunale ha senz’altro ascoltato la mia interrogazione in merito alla messa in sicurezza della salita di San Ceccardo. Richiesta che l’assessore Raggi provò a raggirare cercando un appiglio poco realistico, citando perfino i gruppi di pressione contro l’abbattimento dei pini di Marina di Carrara. In breve Raggi aveva affossato la criticità limitando la problematica con un risolino sarcastico e finendo come al solito senza dare risposta. Stamattina la sorpresa all’entrata di Carrara; mentre mi recavo al lavoro, ho trovato una fila lunghissima di auto, dovuto ad un cantiere transennato per una decina di metri, che si stava occupando proprio della messa in sicurezza della strada della quale avevo fatto richiesta».

«Va ricordato – prosegue Crudeli – che oggi è lunedì e quindi a Carrara si svolge il mercato settimanale oltre ad essere uno degli ultimi giorni per lo shopping natalizio. Ma purtroppo l’incapacità di Raggi e dell’amministrazione 5 Stelle di capire l’importanza di queste iniziative, si era arenata prima della discussione della messa in sicurezza della strada, in quanto gli eventi natalizi progettati quest’anno hanno veramente toccato il fondo. Ora bisognerà capire se Raggi, dopo l’affidamento in urgenza della rasatura delle radici di pino, riprenderà la recente filosofia green oppure abbatterà anche i pini della salita San Ceccardo. Personalmente sono soddisfatta del fatto che finalmente si è pensato a tutelare l’incolumità dei cittadini, dopo varie sollecitazioni in consiglio comunale. Penso davvero che nell’interesse pubblico ci fosse l’obbligo di prendere una decisione mesi fa anziché durante le feste natalizie che, anche se l’amministrazione De Pasquale pare non se ne sia accorta, è Natale anche qui».

Bernardi, invece, parla sarcasticamente di «regalino di Natale». «Stamani incredibilmente l’entrata di Carrara era invasa da un cantiere a cielo aperto con tanto di intralcio alla circolazione che ha creato lunghe file in entrata e in uscita e critiche pesantissime. L’ultima stangata dei fenomeni a 5 Stelle verso gli ambulanti del mercato settimanale, i commercianti del centro compresi i bar e i piccoli artigiani. La decisione presa contro ogni logica e contro ogni buon senso di rasare le radici che creavano avvallamenti pericolosi a San Ceccardo, proprio all’antivigilia di Natale, non trova argomentazioni».

(foto: repertorio)

Più informazioni su