Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il consigliere Antonio Cofrancesco esce dal gruppo

Il sindaco Francesco Persiani commenta il fatto: "una decisione inaspettata"

Il consigliere comunale Antonio Cofrancesco lascia la lista Persiani sindaco. Cofrancesco entra nel gruppo misto e dichiara di voler restare in maggioranza e di valutare di rassegnare “le dimissioni da consigliere provinciale”. Le voci sul perché della decisione si rincorrono – e c’è chi mormora di una discussione a palazzo civico che si è protratta fino a tarda notte – anche se sembra confermato che alcune criticità, dentro il gruppo che ha sostenuto il sindaco Francesco Persiani alle elezioni amministrative, ci fossero da tempo. E che fossero, in particolare, legate alla nomina della giunta, nomina di non eletti stabiliti dallo stesso primo cittadino.

È Persiani a commentare l’uscita, a suo dire improvvisa e dettata da ragioni non così “gravi da risultare insuperabili”, del consigliere Cofrancesco: “Prendo atto con rammarico della decisione del consigliere comunale Antonio Cofrancesco di entrare nel gruppo misto. La decisione che Cofrancesco ha rappresentato al gruppo della lista civica Persiani Sindaco, poco prima di ufficializzarla, giunge improvvisa e inaspettata”.

“Certamente rappresenta una sua scelta che tutta la maggioranza oltre al sottoscritto dovranno valutare con attenzione e non sottovalutare. Del resto le motivazioni espresse ad oggi da Cofrancesco per giustificare la decisione non appaiono così gravi da risultare insuperabili e per questo dobbiamo mettere in atto quanto possibile per recuperare la compattezza della coalizione”.
“L’attività amministrativa di questa Giunta non si ferma, ma va avanti normalmente consapevoli che l’interesse e il benessere dei nostri concittadini per noi vengono prima di tutto e di tutti. Chi la pensa diversamente se ne assumerà la responsabilità di fronte alla città e agli elettori. Tutti i giorni entro a palazzo civico conscio dei tanti problemi a cui dobbiamo dare una risposta reale e tangibile e per fare ciò mi avvalgo del supporto sia degli assessori che dei consiglieri comunali che dialogando danno il loro fondamentale contributo al buon operato di questa amministrazione. Sperando che la scelta del consigliere Cofrancesco non sia dettata da motivazioni personalistiche mi confronterò comunque con tutti i gruppi di maggioranza partendo dal principio che il dialogo ed il confronto sono alla base della democrazia e quindi sono disponibile a discutere con chiunque voglia parlare dei grandi temi reali della città”.

(foto d’archivio)