LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Divieti balneazione, oggi il responso di Arpat. Rossi: «Pronti ad ascoltare i Comuni»

Il presidente della Regione: «Siamo a disposizione per scongiurare il ripetersi di situazioni quali quelle di questi giorni»

“Il governo regionale è disposto ad assicurare il suo impegno qualora lo richiedano le amministrazioni comunali”. È quanto propone il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in relazione ai divieti di questi giorni sulla costa apuo-versiliese, richiamando anche le affermazioni di Alessandro Mazzei, direttore di Ait (Autorità Idrica Toscana), a proposito di controlli e accertamenti degli scarichi abusivi.

“Siamo a disposizione per scongiurare il ripetersi di situazioni quali quelle di questi giorni – spiega Rossi – Dopo aver sollecitato i piani, siamo pronti a vagliare le richieste che ci verranno formulate dai Comuni”.

La Regione ricorda che ha “cofinanziato gli interventi previsti sui depuratori, che verranno completati da Gaia nei prossimi mesi. Come ribadito anche nei giorni scorsi occorre dunque, per la Regione, che i Comuni diano una forte accelerazione a questo processo”.

Intanto cresce l’attesa per i risultati dei campionamenti effettuati giovedì da Arpat. Nel caso le controanalisi non evidenzieranno un superamento dei limiti di legge relativi alla presenza di colibatteri, già oggi potrebbero essere revocate le ordinanze di divieto di balneazione attive da mercoledì per alcune zone del litorale di Marina di Massa (41 bagni coinvolti), l’intero litorale del Cinquale (14 bagni) e la spiaggia di Marina di Carrara nel solo tratto tra le foci del Parmignola e della Fossa Maestra.