Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Podenzana va messa in sicurezza». L’intervista a Roberto Cervia

Il candidato a sindaco del centrodestra risponde alle domande della Voce Apuana: «La mia amministrazione sarà un "ospite" al servizio dei cittadini»

Oggi a rispondere alle domande della Voce Apuana è Roberto Cervia, candidato a sindaco di Podenzana (Massa-Carrara) che ha presentato la propria candidatura a primo cittadino alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. La sua lista è “Forza Lega” ed è sostenuta dai partiti di centrodestra.

Innanzitutto chi è Roberto Cervia e cosa fa nella vita?
«Sono nato il 23 marzo 1965 e mi occupa da circa trent’anni del settore commerciale con la funzione di area manager per due importanti aziende del settore Horeca (Hotel, ristoranti, catering-cafè, ndr)».

Che cosa l’ha spinta a candidarsi?
«Mi ha spinto il desiderio di poter fare una politica più chiara e condivisa che metta come priorità l’interesse e le necessità del territorio».

Perché i cittadini di Podenzana dovrebbero votare lei il 26 maggio?
«Dovrebbero votarmi per un cambiamento, dando al territorio una alternanza che può essere solamente di stimolo per un miglioramento».

Qual è il problema più grande del suo comune?
«Viabilità, manutenzione e decoro urbano, svago e intrattenimento dei cittadini, messa in sicurezza delle criticità ambientali come frane e smottamenti».

Qual è la sua ricetta per sviluppare il lavoro nel territorio del suo comune?
«Tanto lavoro con onestà, trasparenza e condivisione con i cittadini».

Altro argomento molto sensibile in questo periodo per i cittadini è quello della sicurezza pubblica: sono stati molti i vandalisimi e i furti segnalati in diverse zone della Lunigiana. Nel suo comune com’è la situazione ed eventualmente come si dovrebbe intervenire per garantire più sicurezza alla cittadinanza?
«Il territorio comunale è molto esteso e ci sono sensibilità diverse verso il problema. In ogni caso una maggiore presenza delle forze dell’ordine unitamente a un miglioramento dell’illuminazione pubblica può essere un deterrente verso gli atti criminosi. Anche la videosorveglianza può aiutare purché organizzata al meglio».

Per quanto riguarda le infrastrutture/opere pubbliche, quali sono secondo lei le priorità per Podenzana? E dove pensa di trovare le eventuali risorse necessarie?
«Occorre verificare al meglio quanto presente sul territorio per poter sfruttare al meglio l’esistente e poi condividere con la popolazione le necessità di intervento, verificando le risorse economiche sia interne che esterne (possibilità di accesso ai finanziamenti atti allo sviluppo e miglioramento del territorio)».

Qual è il suo slogan per convincere i cittadini a votare per lei?
«Mettere da parte le ideologie prevaricanti e pregiudizievoli, il clientelismo, i favoritismi andando a lavorare con onestà, chiarezza, comunicazione e condivisione con tutti i cittadini. In definitiva un amministratore deve sentirsi un ospite al servizio dei cittadini (e come tale essere messo in discussione per il suo operato) anziché un padrone della macchina comunale».

I candidati al Consiglio comunale della lista “Forza Lega”: Federica Fumanti, Federico Di Stefano, Paolo Inghirami, Maria Margherita Frosciano, Cesare Gambari, Marco Lubelli, Giorgio Comandini.