Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

De Pasquale: «Nel 2019 inizieremo a raccogliere i frutti della nostra azione»

Il sindaco fa gli auguri di buone Feste ai cittadini di Carrara ed elenca una serie di misure che entreranno in vigore nel nuovo anno

Più informazioni su

«Nel 2019 inizieremo a raccogliere i frutti della nostra azione amministrativa». Lo ha affermato il sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale, in una lettera di auguri ai cittadini di Carrara in cui elenca una serie di misure che entreranno in vigore nel nuovo anno. Riportiamo di seguito la lettera integrale.

Il 2018 per la nostra amministrazione è stato un anno di grande lavoro e siamo convinti che nel 2019 inizieremo a vederne i risultati. Certo i fronti caldi nei mesi scorsi non sono mancati ma, lo voglio dire con forza, da sindaco respingo nettamente la rappresentazione di Carrara che emerge da alcuni resoconti, tutti accomunati da un unico comun denominatore: quello della faziosità politica dettata da chi si sente sempre e costantemente in campagna elettorale.
Sono consapevole e vivo quotidianamente i problemi della nostra città. Negli ultimi mesi ho avuto diverse occasioni di incontrare gruppi nutriti di persone, dai lavoratori delle cave ai tifosi; ogni settimana ricevo decine di persone e spesso il mio ruolo di sindaco mi porta a confrontarmi con i miei concittadini: ebbene questi momenti di ascolto mi fanno dire a gran voce che a Carrara non ci sono solo rabbia e protesta. Per quanto qualcuno soffi sul vento del malcontento e getti benzina sul fuoco della protesta, insinuandosi nei capannelli degli ultrà sotto Palazzo Civico, sobillando nelle orecchie dei cavatori sulle scale della Sala di Rappresentanza e sparando a zero sui social, ci sono ancora tante persone che sono pronte a collaborare in modo costruttivo alla risoluzione dei problemi. Questo ci è di conforto ed è uno sprone a lavorare per fare sempre meglio. Le critiche all’operato della nostra amministrazione non mancano e sono legittime, per questo quando sono intellettualmente oneste noi le ascoltiamo e le recepiamo, considerandole sempre e comunque uno stimolo.
Nel 2019 sono convinto raccoglieremo tutti insieme i frutti di quello che abbiamo seminato dall’inizio del nostro mandato, insieme al nostro gruppo consiliare. Ringrazio tutti i componenti della mia giunta che, al di là delle deleghe, hanno dimostrato dedizione e disponibilità straordinarie permettendo a questa amministrazione di puntare su un gioco di squadra che le ha permesso di affrontare al meglio anche i momenti più delicati.
Per il settore marmo, il 2019 sarà l’anno dell’introduzione del sistema di tracciabilità e della presentazione dei Piani Attuativi di Bacino, del nuovo Regolamento degli Agri Marmiferi e dell’Osservatorio dei Prezzi. Tutti strumenti fondamentali per una migliore gestione del settore che come ci chiede la città dovrà essere “più sostenibile”. Anche per questo chiediamo da mesi e continuiamo a chiedere ogni giorno ai nostri imprenditori di fare uno sforzo in più e di compiere un passo in avanti, investendo in ricerca e tecnologia, affinché la lavorazione del monte sia sempre più sicura, rispettosa dell’ambiente e del paesaggio e vantaggiosa dal punto di vista occupazionale. Solo in questo modo si potrà rinsaldare quel rapporto tra cave e cittadinanza che è stato a lungo la vera forza di Carrara ma che negli ultimi anni si è progressivamente sfilacciato.
Il 2019 sarà anche l’anno del Piano Operativo Comunale, il primo passo per gettare le basi della riqualificazione urbanistica della città e realizzare una Carrara più moderna e vivibile. Alcune importanti opere pubbliche indispensabili a raggiungere questi obiettivi inizieranno però già a concretizzarsi nei prossimi mesi: il Waterfront, il progetto di riqualificazione del litorale che rimodellerà il rapporto tra porto e città e il Bando delle Periferie, a iniziare dagli interventi già deliberati (come il rifacimento via Verdi e il restyiling di alcune strade di Carrara Est e Marina Est).
Ma il rilancio della città passerà anche attraverso il miglioramento dei servizi offerti alla cittadinanza: un importantissimo passo in questa direzione sarà compiuto già nei primi mesi dell’anno con la nascita di Nausicaa, la nuova multi servizi del Comune di Carrara, “figlia” della fusione tra Amia e Apuafarma. Dopo una lunga e delicata trattativa, conclusa senza che nessun posto di lavoro sia andato perduto, l’entrata in funzione di questa azienda garantirà una migliore organizzazione e dunque migliori prestazioni al cittadino.
I motivi per guardare fiduciosi al futuro dunque ci sono tutti. Chiedo ai cittadini di seguire con attenzione l’operato della mia amministrazione e anche di criticarci quando è il caso di farlo. Ma invito tutti a farlo con obiettività e indipendenza di giudizio, senza ascoltare troppo la campana di chi sa solamente dire che a Carrara va tutto male.
Per accorgersi che non è così è sufficiente guardare quanto è bella la nostra città in questi giorni di festa.
Auguri a tutti!

Più informazioni su