LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Sospesa l’ordinanza di sgombero della palestra popolare. Tensione in Consiglio

Durante l'assemblea cittadina chiesto l'intervento della polizia municipale. Poi la mediazione

Più informazioni su

Sospesa fino a venerdì l’ordinanza di sgombero dello Spazio popolare di via San Giuseppe Vecchio. Durante il consiglio comunale di ieri, martedì 11, un gruppo di persone schierate in difesa del luogo si è presentato in sala 10 aprile. Striscioni alla mano hanno chiesto il ritiro dell’ordinanza all’amministrazione. Assente in un primo momento il sindaco Francesco Persiani. Il presidente del consiglio, Stefano Benedetti, ha intimato ai presenti il ritiro degli striscioni.

«Oggi il sindaco è impegnato nella conferenza zonale dell’Asl – giustifica l’assenza il presidente del consiglio Stefano Benedetti – la sua presenza era fondamentale, ma abbiamo il vicesindaco e se avete testimonianze è vostro diritto farlo ma rispettando le procedure. La proposta che vi faccio io è di prendere una appuntamento con il sindaco e con i capigruppo di tutti i gruppi consiliari. Nei giorni futuri fate degli incontri per avviare un dibattito. Vi ringrazio».

I manifestanti restano in aula: «Prendo atto della presenza di persone esterne al consiglio comunale che pure sono entrare educatamente, anche di questo si prende atto. Conosciamo i riferimenti della protesta ma chiediamo di rimuovere gli striscioni». Gli striscioni restano aperti. Accanto a quello che riporta il nome della Palestra popolare dedicata al partigiano Aldo Salvetti ne è presente un secondo: “Questo progetto sociale non ha prezzo, noi riqualifichiamo, voi reprimete. No allo sgombero”.

«Noi li ritiriamo se voi ritirate l’ordinanza di sgombero», replica una voce proveniente dal gruppo di manifestanti. «Invito la polizia municipale a rimuovere gli striscioni», aggiunge il presidente del consiglio.

La questura presente in sala media un incontro, il primo cittadino sembra essere arrivato a palazzo civico. Una delegazione viene ricevuta dal sindaco e l’ordinanza di sgombero viene sospesa fino a venerdì, giorno in cui è stato fissato un appuntamento con il sindaco.

Più informazioni su