Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Lutto cittadino a Pontremoli per la morte di Franco Gussoni

Proclamato per il giorno del funerale, martedì 7 agosto. Il cordoglio del mondo politico

Cordoglio dal mondo politico per la scomparsa di Franco Gussoni, ex-presidente della Provincia di Massa-Carrara ed ex-sindaco di Pontremoli, morto a 69 anni. L’amministrazione comunale della città lunigianese ha voluto ricordarlo con queste parole: «L’Amministrazione Comunale partecipa commossa alla scomparsa di Franco Gussoni, Sindaco della Città dal 2007 al 2011 e Presidente della Provincia di Massa-Carrara dal 1994 al 2003. Il sindaco Lucia Baracchini proclamerà il lutto cittadino per la giornata di martedì 7 agosto, giorno in cui si svolgeranno le esequie. Alla moglie Clelia, ai figli Cesare e Mara ed ai famigliari tutti vanno le condoglianze di tutta l’Amministrazione Comunale».

Il cordoglio della politica è arrivato da destra e sinistra:

«Un bravo politico. Una persona per bene». Così il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni ricorda Franco Gussoni, ex presidente della Provincia e tra i protagonisti politici del territorio Apuano. «Avevo chiesto alcune settimane fa informazioni sul suo stato di salute ad amici comuni dopo la disavventura dello scorso maggio: – spiega Mallegni – questa notizia oggi mi rattrista. Lo conoscevo bene. Negli anni in cui era stato Presidente della Provincia io ero da poco stato eletto sindaco di Pietrasanta. Aveva carisma. Sono vicino ai familiari in questo momento di dolore».

Cosimo Ferri (deputato Partito Democratico): «Un abbraccio sentito a tutti i famigliari per la scomparsa di Franco Gussoni che ha lottato fino alla fine con grande dignità. L’ho sempre conosciuto come persona schietta ed animata da grande volontà di servire la sua terra. Pontremoli, la Lunigiana e la Provincia di Massa Carrara perdono senza dubbio uno dei protagonisti della politica locale degli ultimi trent’anni».

I funerali, lo ricordiamo, si terranno martedì 7 agosto, alle 16, nel Duomo di Massa mentre dalle ore 16 di oggi, lunedì 6 agosto, sarà aperta la camera ardente presso la Sala della Resistenza di Palazzo Ducale, a Massa.