Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Nasce "Carrara democratica": ambizioni unitarie per il centrosinistra

Il coordinatore della nuova forza politica sarà il giovane avvocato Enrico Tonelli

È nato un nuovo soggetto politico a sinistra. Le liste che hanno sostenuto Gianenrico Spediacci (Rinascita, Articolo Primo, Verdi e Giovani per Carrara) e Andrea Vannucci (Carrara Democratica, Progressisti – Sinistra per Carrara, Carrara Giovane e Il Cuore di Carrara) si troveranno riunite assieme sotto un’unica sigla: quella di Carrara democratica. L’annuncio è stato dato stamattina nella sala del club nautico. “«Carrara democratica» è una lista che nasce dall’esperienza della candidatura di Andrea Vannucci – ha spiegato Raffaele Parrini, ex segretario del Pd – forte di un significativo risultato del 15%. Noi ripartiamo da quel dato con un elemento di più: la collaborazione consiliare del gruppo «Insieme per Carrara» composto dallo stesso Vannucci, da Dante Benedini e Gianenrico Spediacci. Vogliamo costruire una nuova proposta politica per le elezioni del 2022.” Un progetto che si caratterizza in primo luogo per l’alternatività al Movimento 5 stelle: “La giunta, dopo le roboanti promesse della campagna elettorale, è in fase di stallo – ha proseguito Parrini – abbiamo scelto il profilo di un’opposizione seria, intelligente e costruttiva, non sterile com’è stata in certi casi quella del PD.” Con lo scopo di costituire “una nuova unità del Centrosinistra”.
“Non siamo sulla stessa linea politica del PD – ha precisato Vannucci – ma ci rendiamo conto che la proposta amministrativa è debole. Ci proponiamo come alternativa, aggregando soggetti desiderosi di dare il proprio contributo che non trovano spazio nelle tradizionali formazioni politiche. Ci organizziamo in una proposta civica perché l’offerta politica attuale non ci soddisfa.” Né con Di Maio, né con Salvini, né con Renzi, insomma. Spediacci ha precisato che l’intesa con Vannucci nasce innanzitutto da un rapporto di stima reciproca: “Insieme abbiamo raggiunto il 25% dei consensi”.
Il coordinatore del nuovo soggetto politico sarà il giovane avvocato Enrico Tonelli. Il coordinatore ha illustrato gli obiettivi che Carrara democratica si pone: “Creare e consolidare un coordinamento tra varie realtà che condividono valori comuni; rimediare allo scollamento tra offerta politica e bisogni delle persone; infine, andare al governo della città. Rispetto al M5s abbiamo un valore aggiunto: abbiamo tra le nostre fila persone con un’esperienza politica pregressa significativa.”
Questo “nuovo centrosinistra” guarda oltre Renzi. Quale sarebbe il margine di dialogo con un eventuale PD «derenzizzato«»? “Non chiudiamo le porte al dialogo con nessuno, ma ci sentiamo alternativi al renzismo,” precisa Parrini.