LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Tante ipotesi ma nessuna certezza per la poltrona più ambita

Centrodestra e Centrosinistra viaggiano ancora nell'incertezza

Più informazioni su

Giugno è più vicino di quello che sembra e, con lui, anche le prossime elezioni amministrative. I cittadini massesi tra cinque mesi saranno chiamati a scegliere chi sarà il prossimo sindaco che, salvo disastri, dovrebbe restare in carica 5 anni.

Tante ancora sono le decisioni da prendere, altrettanti sono gli accordi da chiarire o da stabilire e così i candidati ufficiali scarseggiano. Uno solo si è lanciato in corsa: Sergio Menchini, candidato per il Centrosinistra. L’avvocato è sceso in campo ed è disponibile anche ad affrontare un’eventuale sfida delle primarie del Centrosinistra, ma non nega di poter persino correre da solo nel caso in cui il Partito Democratico decidesse di non ricorrere allo strumento delle primarie.

Nessuno, per ora, ha garantito un sostegno ufficiale alla sua candidatura. Neppure i 14 consiglieri che hanno firmato l’appello per le primarie del Centrosinistra. Insomma, sembra quasi che il Centrosinistra viaggi nell’incertezza. Ma non si esclude che l’attuale primo cittadino, Alessandro Volpi, dia la sua disponibilità per un secondo mandato. Al suo fianco, a logica, si dovrebbe schierare “Liberi e Uguali”, movimento che fa capo all’attuale vicesindaco Uilian Berti.

E “Rifondazione Comunista”? Sembrerebbe che il partito correrà in una lista ancora da costruire insieme a “Potere al Popolo”: il nome del candidato è ancora sconosciuto, ma l’esponente più in vista a Massa è certamente il consigliere comunale Nicola Cavazzuti. Un’altra incognita è “Massalibera2018” che propone comunque un suo candidato: Lorenzo Pascucci.

Per quanto riguarda, invece, il Centrodestra sembrerebbe che Stefano Benedetti di Forza italia, sia pronto a guidare la coalizione, ma Fratelli d’Italia punto tutto su Marco Guidi. Per la Lega Nord? Anche qui non c’è nulla di certo, ma il Carroccio, secondo alcune voci, punterà tutto su Guido Mottini.

Anche il Centrodestra non sembra avere le idee molto chiare. Stefano Caruso di “Toscana Attiva” dovrebbe correre da solo con una lista “Obbiettivo Massa” in qualità di candidato sindaco. Inoltre, il panorama politico massese vede in scena anche l’outsider Emanuele Ricciardi di “ChiAma Massa”.

Infine, il Movimento 5 Stelle: Luana Mencarelli potrebbe essere la candidata ideale, dato che Riccardo Ricciardi è in lizza per il Parlamento. I Pentastellati, al momento, hanno deciso di non rivelare nulla, anche se il nome potrebbe saltare fuori entro la fine del mese.

Più informazioni su