LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massa, aggiornato l’elenco degli operatori per assegnazione lavori pubblici

L’elenco, stilato a conclusione della procedura a evidenza pubblica, oggi contiene circa 130 aziende; sarà poi aggiornato e revisionato ogni 12 mesi.

Più informazioni su

Il Comune di Massa ha aggiornato l’elenco degli operatori da cui palazzo civico potrà attingere per appaltare i lavori pubblici con procedura negoziata, a patto che la spesa complessiva sia inferiore ai 40mila euro.  Un atto essenziale per garantire la giusta e doverosa rotazione delle imprese negli appalti con il Comune di Massa e, se possibile, ridistribuire ricchezza sul territorio. Nelle scorse settimane l’amministrazione aveva aperto il bando per la manifestazione di interesse da parte delle diverse imprese presenti sul territorio che, a vario titolo, erano interessate a partecipare alle gare per gli appalti pubblici del Comune di Massa.

Dall’edilizia ai servizi, passando per gli impianti elettrici, la risposta delle aziende della città è stata decisa con numerose domande che sono arrivate all’ufficio protocollo del municipio. Tante richieste che hanno ovviamente determinato anche uno scrupoloso lavoro di verifica da parte degli uffici che hanno poi stilato l’elenco completo delle ditte che entreranno così a far parte dell’elenco degli operatori economici da chiamare per le procedure negoziali di affidamento di lavoro pubblici di importo inferiore a 40.000 euro. L’elenco, terminati i controlli e passati i tempi tecnici dovuti, è stato pubblicato ufficialmente all’albo pretorio assieme alla determina dirigenziale 3608 del 2017. L’elenco, stilato a conclusione della procedura a evidenza pubblica, oggi contiene circa 130 aziende; sarà poi aggiornato e revisionato ogni 12 mesi.

“Il principio della rotazione delle imprese che lavorano per il Comune è determinante per il buon funzionamento della macchina amministrativa – sottolinea il vice sindaco Uilian Berti -. Abbiamo avviato la procedura a evidenza pubblica alcune settimane fa con l’intenzione di fare tutto nella massima trasparenza, così da tutelare le ditte interessate e lo stesso municipio. Oggi più che mai nel settore dei lavori pubblici servono chiarezza e garanzie, da entrambe le parti, garantendo a tutti di aver la possibilità di poter lavorare con il Comune che, in un periodo di crisi come questo, rappresenta una delle più importanti risorse di lavoro per le aziende”.

Più informazioni su