Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

"Detriti sul Carrione a monte e in centro, paura per le piogge imminenti"

L'allarme di Articolo Primo, parla l'ex capo squadra dei vigili: "Siamo preoccupati"

A fronte dei drammatici eventi meteorologici che hanno colpito il centro Europa, cresce la preoccupazione per le imminenti piogge che presto si abbatteranno anche sull’Italia e sulle nostre zone. A denunciarlo è Articolo Primo, e più precisamente il suo associato Augusto Castelli, ex caposquadra dei vigili del fuoco: “Purtroppo per Carrara sappiamo bene che il rischio idrogeologico è molto alto; noi vorremmo focalizzare l’attenzione su alcuni aspetti, a partire dai cumuli di detriti ancora presenti in alcuni tratti del torrente Carrione. Abbiamo raccolto diverse segnalazioni, soprattutto al monte e in centro città, dove appunto la cittadinanza è seriamente preoccupata per la pulizia del letto del fiume.”

“Sappiamo che l’amministrazione è attenta a questo tema, crediamo tuttavia che in questi giorni sia necessario intensificare controlli e interventi per scongiurare l’innalzamento del letto a causa dei detriti provenienti dai ravaneti o di altro tipo. Auspichiamo che ci sia stretta collaborazione con il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per un verifica capillare dei tratti del Carrione più a rischio. Riteniamo di uguale importanza la pulizia e la manutenzione dei tombini e della rete fognaria, la città deve farsi trovare pronta in caso di piogge intense e sopra la media, sempre più spesso all’ordine del giorno. ”

“Da ex capo squadra esperto dei Vigili del Fuoco, sempre in prima linea nei soccorsi alle popolazioni colpite dal sisma e durante la recente alluvione, ancora oggi vengo contattato per questo tipo di problematiche, quindi mi auguro che i rappresentanti dell’amministrazione De Pasquale tengano in considerazione le mie parole, perché i cittadini sentono il bisogno, prima di tutto, di sicurezza, quindi è necessario fare prevenzione per evitare allarmismi diffusi e garantire la giusta serenità,” conclude Castelli.